Lun. Ago 26th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Piedimonte Matese/San Potito Sannitico. Due giovani campionesse di nuoto trionfano a Riccione

2 min read

2013ItalianiPrimaverili2707

PIEDIMONTE MATESE/SAN POTITO SANNITICO. Continua l’escalation del team matesino Assonuoto-Aqua, trionfante ai campionati italiani 2016 di Riccione, Categoria giovanile. L’atleta Antonella Crispino, classe 2003, di Piedimonte Matese, si è aggiudicata il titolo di Campionessa Italiana categoria Ragazzi, 200 metri, stile Delfino, ha altresì conseguito le medaglie di bronzo nei 200 metri, stile Rana, 100 metri stile Delfino e 400 metri Misti. Dal suo canto la 14enne Sofia De Luca, residente a San Potito, ha agguantato la sesta posizione, imperando tra le atlete dell’anno 2001/2002 nei 400 metri misti al Multination Youth Meet Limassol in terra cipriota. Il duo blasonato è stato acclamato mercoledì, nelle battute pomeridiane, nel corso della conferenza stampa presieduta dal primo cittadino Vincenzo Cappello presso la casa municipale. “Orgoglioso dei successi riportati dalle giovani atlete, il nuoto rappresenta un valore aggiunto della fervente dimensione sportiva matesina”. Le suddette sono cresciute agonisticamente nella piscina comunale matesina, impianto natatorio elevato a fucina di una caterva di talenti che ha permesso alla S.S.D. Aqua s.r.l. e alla A.S.D. Assonuoto CLUB Caserta di scalare i vertici delle graduatorie nazionali della Federazione Italiana Nuoto. Gli esiti ragguardevoli promanano anche dal redditizio lavoro di preparazione a cura dell’allenatore prof. Umberto Capasso, dei tecnici Luisa Matto e Domenico Giampietro e dall’abnegazione delle nuotatrici, avvezze al sacrificio, le quali si districano tra il complesso pedemontano e la struttura olimpionica dello stadio del Nuoto di Caserta. Il responsabile della struttura nonché padre di Sofia ha poi aggiunto: “E’ indispensabile che il magnifico impianto natatorio di Piedimonte sia dotato di vasca olimpionica scoperta, con annesse tribune e locali spogliatoi. Tale potenziamento della struttura sportiva avrebbe enorme impatto economico ed occupazionale su tutto il comprensorio del Matese: al sud Italia le vasche olimpioniche da 50 metri e adatte alle competizioni agonistiche sono contingentate e, per tale motivo, una struttura simile richiamerebbe atleti ed intere squadre per stage di allenamento ovvero per competizioni. Inoltre, gli atleti matesini avrebbero l’opportunità di allenarsi per molti mesi all’anno in vasca lunga ed all’aperto senza dover percorrere centinaia di chilometri per svolgere i loro allenamenti. Per tale motivo la S.S.D. Aqua si rende disponibile a realizzare a propria cura e spese questo intervento di valorizzazione strutturale della piscina comunale di Piedimonte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti

Open