Ven. Ott 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Abusi sessuali su minori: confermato l’arresto di Argenziano

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

PIETRAMELARA. I giudici del Tribunale del Riesame hanno respinto la richiesta di scarcerazione per Pietro Argenziano, l’uomo di 35 anni finito agli arresti domiciliari con l’accusa di abusi sessuali. Argenziano e l’avv. Michele Mozzi, suo difensore, avevano chiesto ai giudici del Tribunale della Libertà di Napoli di annullare l’ordinanza di arresto emessa qualche settimana fa dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. I giudici napoletani, invece, hanno ritenuto credibili le accuse ed hanno respinto la richiesta di scarcerazione. Il 35enne, dunque, rimane agli arresti domiciliari. La notizia ha provocato indignazione e stupore tra gli abitanti di Pietramelara. L’accusa nei confronti di Argenziano, noto in paese anche per aver svolto il chierichetto, è che avrebbe abusato sessualmente di quattro ragazzini sotto i 14 anni, tutti di Pietramelara. Ciò sarebbe avvenuto soprattutto all’interno della Chiesa di San Rocco dove Argenziano svolgeva il ruolo di ministrante. L’ordine di cattura nei suoi confronti fu eseguito dai Carabinieri di Pietramelara, guidati dal Maresciallo Pasquale Mariano che si è occupato delle indagini sul caso.

Leggi anche:

Pietramelara. Abusi sessuali su minori nella Chiesa di San Rocco: arrestato 35enne

Pietramelara. Abusi sessuali su minori: chiesto il Riesame

Pietramelara. Abusi sessuali su minori, i cittadini in coro: “Pietro è innocente”

Pietramelara. Abusi sessuali su minori: Argenziano dichiara la sua innocenza ai giudici del Riesame

Open