Ven. Nov 15th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Amministrazione Di Fruscio, l’ex sindaco Zarone: “Siete dei venditori di fumo”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

L’ex primo cittadino Vincenzo Zarone torna ad attaccare la maggioranza

PIETRAMELARA. L’ex sindaco Vincenzo Zarone torna ad attaccare l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Pasquale Di Fruscio. Ecco le sue ultime dichiarazioni.

“Siete solo degli abili venditori di fumo. Avete preso in ostaggio i cittadini di Pietramelara, sottoponendoli alle vostre continue manipolazioni, illudendovi di poter servirvi di loro a vostro piacimento. Vi assicuro che avete fatto male i conti. Non è affatto così. Avete tentato di trasformare un rapporto relazionale in patologico. Il vostro sistematico sottrarvi di dare delle risposte alle loro insistenti richieste, li allontana sempre di più da voi, alimentando tanti legittimi sospetti. Queste sono le domande che essi attendono da voi e non diversivi che distraggano l’attenzione. Non è una gentile concessione , ma uno atto dovuto al popolo sovrano. Avete avuto il tempo per i tanti festeggiamenti e non per presentare un progetto di finanziamento per le strade dissestate. Altri Comuni hanno ricevuto cospicue somme, mentre voi siete restati a guardare. Non avete ritenuto opportuno aderire ai concorsi unici Regionali per la formazione di personale da assumere nell’organico comunale, finanziati interamente dalla Regione stessa. Su oltre centocinquanta comuni che hanno aderito Pietramelara non figura. I ladri scorazzano liberamente per le strade di Pietramelara, seminando terrore tra i cittadini. Nessun deterrente di videosorveglianza viene installato. Siamo a fine giugno e non sono state ancora recapitate le richieste di pagamento della TARI. I consumi idrici non vengono richiesti da tempi biblici. Spiegate ai cittadini come fate a far fronte ai costi di questi servizi. Non con le vostre tante decantate magie di questi giorni, immagino. Una cosa l’avete fatta. Vi siete aumentate le indennità. Continuate ad assumere personale, senza indire concorsi. In un Comune in precarie condizioni finanziarie non c’era affatto bisogno di queste politiche espansive”.

Vincenzo Zarone

Vincenzo Zarone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close