Mer. Apr 1st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Botti di Capodanno e animali, i cittadini: “Non sparate!”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Alcuni cittadini di Pietramelara lanciano un appello a non sparare i botti a Capodanno che spaventano e uccidono gli animali

PIETRAMELARA. Si avvicina Capodanno. In occasione di questa celebrazione, si sparano i tradizionali botti: petardi e fuochi d’artificio che però possono essere molto pericolosi per le persone e gli animali.

Un gruppo di cittadini lancia un appello affinché non si sparino i botti durante la notte di Capodanno. Qualcuno spera anche che in questi giorni il Comune di Pietramelara lanci una campagna di sensibilizzazione.

Ogni anno i botti di Capodanno provocano centinaia di feriti (tra cui anche con gravi conseguenze) e purtroppo a volte delle vittime: inesperienza, prodotti fabbricati illegalmente e botti inesplosi le principali cause.

Per quanto riguarda gli animali, cani e gatti hanno l’udito molto più sviluppato di quello umano e i forti rumori li gettano nel panico, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate come gettarsi nel vuoto, divincolarsi follemente per fuggire, scavalcare recinzioni e scappare in strada mettendo seriamente a repentaglio la loro incolumità e quella dei passanti.

Ecco alcuni consigli pratici per evitare guai:

  • non lasciare che il tuo cane (o il gatto) affronti in solitudine le sue paure, e togli di torno tutti quegli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso fosse preso dal panico e, per correre a nascondersi, ci finisse contro;
  • evita di lasciarli all’aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, e il primo è la fuga;
  • non tenerli legati alla catena, perché potrebbero strangolarsi;
  • non lasciarli sul balcone, perché potrebbero gettarsi nel vuoto;
  • dotali di tutti gli elementi identificativi possibili;
  • se si nascondono in un luogo della casa, lasciali lì: considerano sicuro il loro rifugio;
  • ignora il più possibile il tuo cane finché manifesta lo stato di agitazione: rassicurarlo e tranquillizzarlo in queste circostanze equivale infatti a premiarlo proprio nel momento in cui è estremamente agitato;
  • cerca di minimizzare l’effetto dei botti tenendo accese radio o tv;
  • presta attenzione anche agli animali eventualmente in gabbia: non tenerli sul balcone;
  • se hai animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori, rivolgiti con anticipo al tuo veterinario di fiducia;
  • nel caso dei gatti, non guardarli negli occhi: potrebbero diventare aggressivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close