Ven. Dic 6th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Cani randagi, l’ex sindaco Zarone scrive a Di Fruscio e all’Asl

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

L’ex primo cittadino Vincenzo Zarone scrive al sindaco Pasquale Di Fruscio e all’Asl di Alife segnalando il problema dei cani randagi in paese

PIETRAMELARA. Sul fenomeno del randagismo in paese è intervenuto anche l’ex sindaco Vincenzo Zarone. “I cani randagi, che costituiscono un pericolo per i cittadini, continuano a transitare indisturbati per le strade. Tale circostanza è stata già segnalata da un nostro concittadino, in maniera dettagliata e circostanziata, ma è restata senza risposta” dice Zarone.

L’ex primo cittadino ha scritto al sindaco di Pietramelara Pasquale Di Fruscio e all’Asl di Alife segnalando il problema: “Oggi l’ho segnalato anche io, diffidando i responsabili di tale mancato intervento”. “Nel terzo mondo forse si vive meglio che da noi. Per una mia delicatezza lessicale mi fermo e non vado oltre, risparmiandovi espressioni più colorite” conclude.

La segnalazione di Vincenzo Zarone

Al Sindaco del Comune di Pietramelara
All’Asl di Alife
Oggetto: Segnalazione

Il sottoscritto Zarone Vincenzo, residente nel Comune di Pietramelara alla Via S. Leonardo n. 42 segnala quanto segue: un gruppo di cani randagi stanzia in via Matese-incrocio via S.Leonardo. Al passare dei pedoni, delle macchine o persone in bici, con fare minaccioso li rincorrono. Chiedo alle Autorità in indirizzo di eliminare l’inconveniente disponendo una idonea sanificazione. Se ciò non dovesse avvenire e, a causa di tale omissione, avvenisse qualcosa di spiacevole nei miei confronti o di altri cittadini sarete ritenuti responsabili di eventuali danni morali e materiali.
Pietramelara 19.10.2019
Distinti saluti
Vincenzo Zarone

Vincenzo Zarone

Legge 14 agosto 1991, n. 281

La Legge 14 agosto 1991, n. 281, in materia di “Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo” è una legge in materia di tutela degli animali da compagnia nonché prevenzione e contrasto al fenomeno del randagismo. E’ composta da 9 articoli. Nell’articolo 4 vengono definite le competenze dei comuni, che possono avvalersi del supporto delle associazioni animaliste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close