CoronavirusNewsPietramelaraSanità

Pietramelara. Coronavirus, l’appello televisivo del dott. Luigi Leonardo: “State a casa!”

EVENTI IN EVIDENZA

Luigi Leonardo, il medico di Pietramelara risultato positivo al coronavirus, al Tgr Rai Campania: “Non uscite!”

PIETRAMELARA. “Assolutamente non devono uscire. Mi innervosisco quando vedo alcune situazioni, anche al mio paese. Non è possibile (ripetuto più volte n.d.r.). Il virus non guarda in faccia a nessuno. State a casa”. E’ il forte appello lanciato in tv dal dott. Luigi Leonardo, il medico di Pietramelara risultato positivo al coronavirus. Il dottore, in servizio presso l’ospedale di Piedimonte Matese, è apparso al Tgr Rai Campania delle 14 su Rai 3. Leonardo si trova al reparto da contagio infettivo specializzato “Covid-19” dell’ospedale di Maddaloni. Le sue condizioni sono buone.

Dal tg regionale di oggi 3 aprile

Gepostet von Antonio Peluso am Freitag, 3. April 2020

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Coronavirus