• Gio. Gen 20th, 2022

L’ordinanza del sindaco di Pietramelara Pasquale Di Fruscio

PIETRAMELARA. Con ordinanza n. 28 del 31.12.2021 il sindaco Pasquale Di Fruscio, in seguito all’aumento dei contagi sul territorio del Comune di Pietramelara, ha integrato il quadro delle vigenti misure di contenimento alla diffusione del virus in occasione delle prossime festività, adottando adeguate e immediate misure di prevenzione contrasto all’aggravamento dell’emergenza epidemiologica.

E’ stata introdotta una limitazione oraria, a cavallo del prossimo Capodanno, per gli esercizi pubblici nei giorni: 31 dicembre 2021, 1 e 2 gennaio 2022.

L’ordinanza prevede la chiusura dalle ore 22 alle ore 05 del giorno successivo di tutte le attività di pubblici esercizi e commerciali, (bar, wine bar, gelaterie, birrerie, caffetterie, circoli con accesso di pubblico);

Il sindaco ordina inoltre che in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico la rigorosa osservanza del vigente divieto di assembramento, in particolare nei luoghi di maggiore frequentazione ovvero: piazza San Rocco, piazza Sant’Agostino, piazza Mazzini e Area Poliambulatorio di via Sant’Antonio Abate, il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e dell’obbligo di uso delle mascherine (DPI), facendo appello al più attento e scrupoloso senso di responsabilità della cittadinanza e segnatamente delle fasce giovanili.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.