• Gio. Ott 21st, 2021

Pietramelara. Due professionisti di Pietramelara al Congresso Nazionale della Società Italiana di Buiatria

DiThomas Scalera

Set 15, 2015
Antonio Natale
Antonio Natale

PIETRAMELARA. Antonio Natale, Medico Veterinario, e Anna Maria Lippiello, Dottoressa in Scienze e tecnologie delle produzioni animali, entrambi di Pietramelara, hanno partecipato al XLVII Congresso Nazionale della Società Italiana di Buiatria che si è tenuto lo scorso 11 settembre a Piacenza. La Società Italiana di Buiatria è un’associazione veterinaria costituitasi a Bologna con lo scopo di riunire tutti coloro che si dedicano, nella ricerca e nella pratica, allo studio delle malattie dei bovini, di indire riunioni aventi per argomento le malattie stesse, di informare sui nuovi risultati di ricerche ed esperienze pratiche, di discuterne su scala nazionale, promuovendo in questo modo scienza e pratica. La complessità delle conoscenze necessarie per dare una risposta professionale alle numerose tematiche della produzione di latte e carne destinate al consumo umano suggerisce la costituzione di comitati tecnici che hanno lo scopo di essere aggiornati sulle conoscenze, sulle leggi e sulle consuetudini degli ambiti per i quali vengono costituiti. Natale e Lippiello hanno presentato due lavori durante il Congresso Nazionale nello spazio dedicato alla fertilità della bufala, a cura del comitato tecnico bufale da latte. Il primo lavoro, denominato ‘Impiego di una tecnica di allattamento alternativa nel vitello bufalino’, è stato incentrato sull’accrescimento dei vitelli. Il secondo lavoro, chiamato ‘Efficienza del protocollo di sincronizzazione Ovsynch/Resynch nelle manze bufaline’ ha posto l’attenzione sulla fecondazione artificiale e sulla riproduzione. Una grande soddisfazione per i due professionisti di Pietramelara dopo tanto lavoro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru