Mar. Ott 15th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Elezioni amministrative, ieri il comizio di ‘Per Pietramelara Unione e Solidarietà’

4 min read
EVENTI IN EVIDENZA

PIETRAMELARA. Ieri sera in Piazza San Rocco si è tenuto il primo comizio elettorale della lista n.2 ‘Per Pietramelara Unione e Solidarietà’ con candidato sindaco l’avv. Pasquale Di Fruscio.

A presentare la lista, in una Piazza San Rocco gremita di gente, è stata la candidata Marina Del Sesto: “Il nostro gruppo si è costituito sui sentimenti di vera stima, di amicizia, sul senso di solidarietà e su quello spirito di servizio per Pietramelara che ci fa dire con forza che è giunto il momento di cambiare. La lista è composta da moltissimi volti nuovi, uomini e donne che hanno deciso di sacrificare il loro tempo per Pietramelara. C’è tanto da fare per rendere il futuro migliore, soprattutto per i nostri figli”.

Successivamente ha preso la parola Maria Teresa Senese: “Parlare a voi, nel mio paese e nella mia piazza mi emoziona molto. Nel nostro programma c’è una sola promessa: risollevare Pietramelara. Non possiamo permetterci altri anni di immobilismo decisionale e politico. Pietramelara non è cresciuta in questi anni. Non abbiamo la bacchetta magica, ma abbiamo l’ambizione per risollevare il nostro paese. Gli obiettivi principali che ci proponiamo sono la trasparenza e la partecipazione. Vogliamo fortemente che i cittadini sappiano l’uso che gli amministratori fanno del denaro pubblico e sapere come viene speso”.

Poi è toccato a Loredana Palumbo: “L’unico obiettivo del nostro progetto è quello del benessere del nostro amato paese. La lista è forte perchè non vogliamo fare sterili proclami ma vogliamo trasmettere coerenza, trasparenza e fiducia”.

Dopo è intervenuta Maria Russo: “Bisogna riacquistare l’unità persa negli ultimi anni, dando voce ad ogni singolo cittadino. La nostra lista si chiama Unione e Solidarietà, parole chiave che racchiudono il significato del nostro progetto”.

Infine, l’intervento del candidato sindaco Pasquale Di Fruscio: “Presentarci e spiegare le ragioni della nostra scelta per noi rappresenta rispetto per voi cittadini e per le regole fondamentali della democrazia. Il percorso da fare da qui a cinque anni sarà gravoso, ma siamo pronti perchè responsabili”. Poi i primi attacchi all’amministrazione Leonardo: “Parlano di progetto nuovo ma in realtà si tratta di una lista che si propone in continuità con una gestione precedente, cioè continuare avendo in lista il sindaco uscente e ponendo al vertice il vicesindaco”. “Ma il cittadino conosce quest’amministrazione, sa come sono andate le cose. Hanno distrutto un paese, e ora vogliono nuovamente la fiducia?”. L’avvocato si sofferma sul confronto democratico, ad oggi inesistente: “Non si sono ancora presentati in pubblico per illustrare le loro idee e i loro progetti. Rifiutano il confronto, vera base della democrazia. Girano per le case, ma la campagna elettorale non può ridursi a questo. L’unica cosa che si sa di questa lista sono le loro scelte, strane e discutibili. Cos’altro sa l’elettore di questa lista? Cosa sa di queste persone? Regna solo il silenzio, un silenzio rumorosissimo”. Di Fruscio attacca l’amministrazione sul proprio operato: “Mi rendo conto della mancanza di un confronto quando si è amministrato male. Ci sarà da lavorare molto per risolvere i problemi da loro stessi creati”. Sulla videosorveglianza: “Centinaia di migliaia di euro spesi e non abbiamo visto ancora una singola telecamera”. Sui servizi: “Abbiamo perso i servizi di telesoccorso, telemedicina, di accompagnamento per i malati ai centri di cura, servizi essenziali che prima c’erano. La creatività non è mancata: hanno trasformato il servizio della posta pubblica a mezzo di un servizio di posta privata”. Sul borgo medioevale: “Il paese alto è abbandonato e versa in una condizione disastrosa. Le strade sono chiuse, i rifiuti traboccano da ogni lato”. Sull’ambiente: “Le nostre campagne sono piene di rifiuti. La situazione è devastante”. Di Fruscio si sofferma sull’ambiente perchè “nella lista dei nostri avversari il candidato a sindaco è assessore all’ambiente”. Sull’isola ecologica: “Se ne è parlato tanto, sono stati spesi migliaia di soldi pubblici, perdendo sistematicamente davanti al tar. L’isola ecologica è diventata una discarica, come prevedevamo”. Sulla tassa dei rifiuti: “E’ aumentata del 100%”.

“Invito la lista avversaria a spiegare tutto questo pubblicamente. Hanno distrutto la nostra amata Pietramelara, trasformando la casa comunale nella loro dimora personale, non pensando al bene del paese e dei cittadini. Dobbiamo ritornarnare alla normalità e tutto questo sarà possibile solo grazie al vostro consenso” conclude Di Fruscio.

Open