Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Missione su Marte, tra gli studiosi uno di origini pietramelaresi

2 min read

PIETRAMELARA. Tra coloro che si stanno dedicando allo studio di Marte c’è anche Cesare Guariniello, 37enne ricercatore aerospaziale della Purdue University.

Nato a Sant’Arsenio, in provincia di Salerno, ha vissuto a Sala Consilina per poi trasferirsi a Roma. 

Curriculum

Cesare Guariniello si è laureato con lode in Ingegneria Informatica con specializzazione in automazione e robotica alla Sapienza, nel 2011 ha conseguito la seconda laurea, una magistrale con lode in Ingegneria Astronautica per poi conseguire il titolo di PhD in Aeronautica e Astronautica nella prestigiosa università di Purdue. E’ ricercatore associato nella Scuola di aeronautica e astronautica a Purdue, dove collabora ad alcuni progetti di ricerca con la Nasa, il dipartimento della Difesa, la US Navy e altri. Ad agosto ha discusso la tesi per la terza laurea, in geologia planetaria. 

Missione su Marte

Nella giornata di ieri Cesare Guariniello è intervenuto, in collegamento dagli Stati Uniti, alla trasmissione di Rai 1 “La vita in diretta” per parlare di InSight, la missione spaziale per l’esplorazione di Marte sviluppata dalla NASA. “Ho partecipato ad una missione simulata nel deserto dello Utah – ha affermato Guariniello – e l’ambiente è molto simile a quello di Marte, li simuliamo le condizioni che potremmo incontrare sul pianeta rosso. Stiamo studiando per capire quali materiali utilizzare su Marte” ha concluso il ricercatore.

Cesare Guariniello

Come leggiamo su Wikipedia “La missione prevede l’atterraggio di un lander sulla superficie di Marte, precisamente sull’Elysium Planitia, una vasta regione vulcanica in prossimità dell’equatore. L’atterraggio è avvenuto il 26 novembre alle 19:54. Suo obiettivo primario raccogliere indizi sulla storia evolutiva più remota dei pianeti terrestri del sistema solare, conducendo uno studio approfondito sulla struttura interna di Marte e sui processi che hanno contribuito alla sua formazione. La sonda sarà alimentata da pannelli fotovoltaici per l’approvvigionamento elettrico della strumentazione scientifica. In particolare, rilevare l’attività sismica eventualmente presente sul pianeta, il flusso termico proveniente dal suo interno, le dimensioni del suo nucleo e il suo stato – liquido o solido. Obiettivo secondario della missione è condurre uno studio sulla geofisica, l’attività tettonica e sugli impatti di meteoriti su Marte, dati che potrebbero fornire indicazioni utili anche per la comprensione degli stessi fenomeni sulla Terra”.

Per approfondire: InSight è su Marte

Curiosità

Cesare Guariniello ha origini pietramelaresi. Sua madre infatti è di Pietramelara.

Il panorama marziano fotografato dal lander InSight della NASA poche ore dopo il suo arrivo su Marte (NASA.gov)

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open