• Mar. Ago 9th, 2022

Andrea De Ponte: “Il livello più basso mai toccato dalla politica locale di Pietramelara”

PIETRAMELARA. La nuova antenna telefonica emblema di negligenza da parte del sindaco Pasquale Di Fruscio e del suo gruppo di maggioranza. Negligenza diventata farsa durante l’ultima campagna elettorale, con cui sindaco e alcuni suoi assessori hanno illuso i cittadini, assicurando che l’antenna non sarebbe stata mai realizzata. L’amministrazione Di Fruscio non ha saputo o non ha voluto tutelare gli interessi e la salute dei cittadini alcuni dei quali, ieri, eroicamente si sono opposti all’avvio dei lavori. Quindi se l’antenna non sorgerà sarà merito esclusivo di pochi cittadini coraggiosi. Al contrario se dovesse nascere, allora sarà solo per colpa dell’amministrazione guidata da Pasquale Di Fruscio. Abbiamo in questi anni avuto modo di assistere sullo scenario politico al populismo più becero che fosse mai stato messo in atto, tipico dei periodi di crisi. A tutto c’è un limite: la decenza. E questa amministrazione l’ha passato da un pezzo.

Ieri a Pietramelara alcuni nostri concittadini hanno vissuto ore di tensione per la tentata installazione da parte della WindTre di una Antenna 5G. Avevamo già lamentato, in campagna elettorale, la mancanza di informazione e di chiarezza da parte dell’amministrazione. Abbiamo posto domande a cui mai hanno avuto il coraggio di rispondere. L’unica novità è venuta fuori dall’estro creativo nel creare battutine in cerca di plauso ed evitare accuratamente di rispondere con fatti concreti. Ebbene, i fatti li mettiamo noi sul tavolo: il Comune di Pietramelara ha rilasciato un’autorizzazione così importante con la formula del “silenzio assenso”. Una richiesta effettuata dalla WindTre, regolarmente pervenuta agli uffici del Comune non è stata tenuta in considerazione, si sono fatti scadere i termini previsti dalla legge ed è scattata l’autorizzazione!

Questa è al momento l’unica verità, non riusciamo però a sapere chi e perché non abbia esaminato l’istanza. La stessa amministrazione che nel 2020 ha fatto finta di sposare le richieste poste da un gruppo di cittadini solo per evitare di essere travolta. È evidente che c’è stata una gravissima negligenza da parte del Sindaco e dell’amministrazione, che poi si è trasformata in “farsa” durante la campagna elettorale, dove con un provvedimento emesso dall’ufficio tecnico, di sospensione dell’inizio lavori di 45 giorni si è solo spostato il problema a dopo le elezioni, consentendo ad alcuni suoi candidati e al Sindaco stesso di illudere gli elettori che l’antenna non sarebbe stata installata. Creando delle false speranze nei cittadini in particolar modo nei residenti, in quanto esistevano già varie sentenze dei Tribunali in favore della WindTre e contro il nostro Comune. Qualche assessore avrebbe addirittura detto in campagna elettorale che sarebbe stato al fianco dei cittadini (cosa che puntualmente non è avvenuta). Ormai le elezioni sono passate, le bugie cominciano a venire a galla. Anche se troppo tardi.

Parliamo della stessa amministrazione e del suo Sindaco che affermava che l’antenna sarebbe dannosa e che avrebbe deturpato il paesaggio?

La coerenza è stata lasciata a casa per far spazio a nuovi argomenti di propaganda. Un’amministrazione che quando i cittadini ne hanno bisogno, scompare. Cosa avrebbe fatto una amministrazione seria?

Innanzitutto, avrebbe evitato di trovarsi in una situazione grave come questa, cioè di far scadere i termini dell’istanza senza pronunciarsi. Ad errore ormai compiuto si doveva trovare necessariamente un accordo per decentralizzare il luogo dell’installazione dell’antenna, portandolo in una zona del paese senza abitazioni nelle vicinanze. Si dovevano fornire delle alternative serie e praticabili per il gestore telefonico per fargli spostare l’impianto. Il progresso non si può e non si deve fermare, ma va gestito nell’interesse dei cittadini e non nel disinteresse. Spiace per i cittadini che abitano nelle vicinanze del territorio dove dovrebbe essere installata l’antenna, a cui vogliamo dar voce, ma alcuni di questi avrebbero dovuto credere di meno alle false promesse fatte da qualche amministratore. Alla fine se l’antenna non verrà installata sarà per merito di alcuni valorosi cittadini di Pietramelara, se invece verrà installata in zona Cerquapagliara sarà solo ed esclusivamente colpa dell’attuale amministrazione. Anche perché, come cittadini e amministratori, abbiamo il diritto di sapere se l’amministrazione Di Fruscio vuole l’installazione dell’antenna in zona Cerquapagliara o no? RISPONDETE!

(Nota ufficiale del gruppo consiliare “Cambiamo Pietramelara”)

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Andrea De Luca

La rassegna