Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Pietramelara. Piazza mercato, spuntano i murales. Quando l’arte vince sul vandalismo

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

PIETRAMELARA. L’Amministrazione Di Fruscio promuove le nuove forme di libera arte

consentendo a giovani locali di realizzare il primo murales.

Tutto nasce dall’esigenza di eliminare scritte offensive che qualcuno aveva lasciato sulle mura perimetrali dell’area mercato: dopo aver valutato il progetto del murales sono stati autorizzati due giovani che hanno dato prova della loro bravura. Impegnati nella realizzazione dell’opera artistica sono infatti due ottimi artisti locali, Gianluca Tedeschi e Chiara Santagata, giovani pietramelaresi bravi nel disegno. Il soggetto del murales sono i Puffi e alcuni personaggi dei cartoni animati.

Il Consigliere con delega alla cultura Giovanni Zarone dichiara: “I murales oggi sono una forma d’arte presente in moltissime città e che da poco tempo sta prendendo piede anche in realtà più piccole come il nostro Comune. Vengono realizzati per dare vita al grigio del cemento. Noi abbiamo scelto i cartoni animati perchè l’area mercato nel periodo estivo è un luogo di ritrovo per molte famiglie e non era giusto lasciare in bella vista delle frasi sconce e offensive. In realtà molti sono gli spazi su cui si potrebbero fare queste opere d’arte, e questo murales è solo il primo”.

Le foto:

1

2

3

Leggi anche:

Pietramelara. Raid vandalico in piazza mercato: scritte contro CasaPound e Mallini Mancino

Pietramelara. Pro Loco, una visita guidata al patrimonio artistico e culturale

 

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close