• Lun. Ott 25th, 2021

Pietramelara. Rissa tra bambini, uno di questi finisce al pronto soccorso

DiThomas Scalera

Ott 13, 2015

Piedimonte-Matese-pronto-soccorso

PIETRAMELARA. Rissa tra bambini, uno di questi finisce al pronto soccorso. E’ accaduto pochi giorni fa nel cortile della scuola elementare di Pietramelara. Una rissa nata per futili motivi, sembra per degli sfottò tra alcuni bambini. Ad avere la peggio un bimbo di 10 anni che ha riportato una forte contusione al ginocchio sinistro. Lo sfogo della madre: “Non è possibile che devo portare mio figlio al pronto soccorso perchè un bambino lo ha preso a pugni e a calci. Quest’ultimo, inoltre, era incitato da altri bimbi”. “Non sapete fare i genitori, non sapete insegnare ai vostri figli che si parla con la bocca e non con le mani. Gli insegnate a dire che nostro figlio è figlio di disoccupati e che è un poveraccio”. “I veri poveracci siete voi. Ai nostri figli non manca niente grazie ai nostri sacrifici. Cari miei, siamo tutti uguali”. Il bambino è stato sottoposto e continuerà a sottoporsi a dei controlli ortopedici al ginocchio per valutare se ci sono interessamenti dei legamenti e dovrà stare a riposo per qualche giorno.

La famiglia del bimbo, che si è rivolta al nostro giornale per segnalarci questo spiacevole episodio di violenza, afferma: “L’educazione e il rispetto verso gli altri vanno insegnati e trasmessi fin da piccoli, per fare in modo che tutti i bambini crescano con dei sani valori. Il nostro intento non è quello di denunciare il singolo episodio, ma di sensibilizzare in generale le famiglie e anche le scuole ad educare e a vigilare i bambini”. L’educazione parte dalla famiglia, ma deve essere supportata anche dalla scuola. Questo, in sintesi, l’appello dei genitori il cui bambino è stato malmenato. La redazione esprime solidarietà alla famiglia e augura una pronta guarigione al piccolo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru