• Dom. Ott 24th, 2021

Pietramelara. RST, la prima (Web) Radio libera dell’Alto Casertano

DiThomas Scalera

Feb 7, 2017
Lo studio di RST

A distanza di 4 anni dall’inizio dell’avventura webradiofonica di RST, ecco un’intervista esclusiva ai suoi ideatori che ci svelano in anteprima alcune novità e i progetti per il 2017.

PIETRAMELARA. Negli anni ’70 in Italia nasceva il fenomeno delle radio libere. Le emittenti spuntavano come funghi. Bastava un giradischi, un microfono e un’impianto di trasmissione autocostruito di pochi watt per diffondere la propria musica e le proprie idee in tutto il quartiere e forse anche in qualche paese vicino. Oggi la magia e il senso di libertà di quell’epoca così affascinante rivivono sul web. Ma per rimanere sulla cresta dell’onda in questo oceano di contenuti e proposte multimediali bisogna rinnovarsi continuamente. Lo sanno bene quelli di RST Web Radio (www.rstwebradio.it)

“Dopo esserci affermati come prima emittente radiofonica dance dell’Alto Casertano a trasmettere esclusivamente sul web, – dichiarano Fiorentino Tabacchino e Marco La Villa, in arte Tekno Masters Group, ideatori e cofondatori di RST Web Radio – oggi puntiamo ad una maggiore interazione con il pubblico sia on line attraverso il nostro sito (www.rstwebradio.it) che è stato totalmente rinnovato e sfruttando a pieno gli strumenti che i social mettono a nostra disposizione, sia offline attraverso una serie di eventi e manifestazioni sul territorio tutti con al centro un’unica costante: la musica. Quella dei dj emergenti ai quali diamo da sempre ampio spazio e quella dei grandi producers internazionali che già riempiono ogni giorno il nostro palinsesto che si arricchisce continuamente di nuovi programmi, rubriche e dirette dai locali”.

Un altro aspetto importante di RST è l’opportunità che offre alle aziende e agli imprenditori per pubblicizzarsi in maniera innovativa e dinamica, sfruttando la capacità comunicativa della Radio unita alla potenza del Web.

“Da sempre portiamo avanti la filosofia della pubblicità low cost ma di qualità. Uno spot radiofonico esalta l’importanza ed enfatizza la professionalità di un’azienda o di un marchio. Per questo sono sempre di più i professionisti che scelgono RST Web Radio per promuoversi. Perché offriamo loro la possibilità di utilizzare la consolidata capacità comunicativa della radio ma con la potenza web marketing. Un ibrido perfetto che può portare a risultati incredibili sotto l’aspetto della comunicazione e della visibilità”.

Ma RST oltre ad essere una realtà affermata nel panorama delle Web Radio Italiane è anche un’emittente molto impegnata nel sociale. Degna di nota l’iniziativa di concedere gratuitamente i loro spazi pubblicitari ad associazioni di volontariato ed enti di ricerca.

“Ogni giorno arriviamo in migliaia di case, auto, uffici, negozi, perciò pensiamo che oltre ad intrattenere il pubblico con bella musica e programmi divertenti sia doveroso da parte nostra contribuire a lanciare anche messaggi utili e solidali. Per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione di enti, associazioni di volontariato e istituti di ricerca i nostri spazi pubblicitari a titolo completamente gratuito. Tra le varie campagne solidali che abbiamo sostenuto in questi anni troviamo quelle di AIRC, AIDO, ENPA, FAI, Greenpeace, Amnesty International, Telefono azzurro, Save the Children e tante altre”.

“Infine – concludono i dj di RST – un’altra novità molto interessante saranno le informazioni di pubblica utilità. Infatti abbiamo appena siglato una collaborazione con l’Assessorato ai trasporti della Regione Campania, ASCOM e ACI grazie alla quale potremo fornire ai nostri ascoltatori una finestra informativa regionale aggiornata in tempo reale su traffico, viabilità, trasporti pubblici e meteo”.

I Tekno Masters Group con Stefano Fontana (Stylophonic)
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru