• Mer. Nov 30th, 2022

Pietramelara. ZTL nel centro storico, la minoranza: “Ennesima pugnalata al commercio”

Le perplessità della minoranza sulla ZTL nel centro storico di Pietramelara

PIETRAMELARA. Con delibera di giunta del 4 ottobre, l’Amministrazione comunale vuole istituire una ZTL nel centro storico. Il gruppo consiliare “Cambiamo Pietramelara” esprime le sue perplessità.

“L’istituzione di una ZTL rappresenterebbe l’ennesima pugnalata alle attività commerciali sviluppate nell’area più viva del nostro paese; attività che il Sindaco non ha avuto nemmeno il buon gusto di interpellare in vista di una scelta che le riguarda così da vicino! – si legge in una nota- Ciò appare ancora più assurdo se si pensa che tale ZTL verrà accompagnata anche dall’istituzione di più aree di parcheggio a pagamento (strisce blu) che non trovano giustificazione né in flussi turistici incontrollati né in convulsioni quotidiane della nostra mobilità. Pertanto in un momento storico dove le tasche dei cittadini sono sotto attacco dal caro energia e dalla crisi economia il nostro sindaco ha pensato bene di aggiungere un’altra voce di spesa per le famiglie Pietramelaresi! Per tali motivi siamo fermamente convinti che tale iniziativa va fermata e useremo ogni mezzo opportuno per farlo dentro e fuori le istituzioni”.

Print Friendly, PDF & Email
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale