• Ven. Ott 15th, 2021

Pietravairano. Corso base di apicoltura in Terra di Lavoro organizzato dall’Associazione Api e Biodiversità

DiThomas Scalera

Ott 20, 2015

12106778_1262221693807409_2462787514393110087_n

PIETRAVAIRANO. Avevamo già parlato dell’Associazione Api e Biodiversità di Terra di Lavoro costituitasi presso la sala consiliare del Comune di Pietravairano (CE) alla presenza del Sindaco, Francesco Zarone, e dell’Assessore all’Agricoltura, Raffaele Bassi. L’Associazione Api e Biodiversità, si propone come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali legati al mondo apistico, al patrimonio ambientale, all’agricoltura eco-sostenibile e di qualità di “Terra di Lavoro”; al miele italiano, quale alimento che rappresenta un territorio, frutto della biodiversità e del lavoro svolto dalle api, sentinelle ambientali che effettuano l’impollinazione delle culture, garantendo così, all’uomo e a tutti gli essere viventi, la continuazione della vita. L’Associazione, senza scopi di lucro, né diretti né indiretti, opera nell’ambito del territorio nazionale e regionale e pone al centro il “bene comune”.
L’Associazione Api e Biodiversità di Terra di Lavoro sta avviando una collaborazione con l’ANAI – Associazione Nazionale Apicoltori Italiani, non ancora presente in Campania, tra le più autorevoli organizzazioni del settore apistico italiano, per fornire il massimo supporto all’organizzazione che intende dare un contributo maggiore ai piccoli apicoltori, a coloro che a vario titolo conducono pochi alveari e che non trovano sempre risposte nelle altre organizzazioni di settore. Non sono mancati, infatti, a termine dei lavori, i saluti ed i complimenti del Presidente dell’ANAI, Sergio D’Agostino. E c’è dell’altro. E’ dato oramai acquisito – secondo il neo acclamato Presidente Antonio De Matteo- che l’apicoltura italiana, e quella campana non fa eccezione, è costituita in maniera decisamente prevalente da apicoltori e produttori apistici che hanno meno di cento alveari (addirittura l’azienda apistica media è costituita da 50 alveari). Per questo vogliamo dare voce ai piccoli apicoltori a coloro che hanno l’esigenza di avere una vera formazione, ma soprattutto dare un’opportunità ai giovani che sempre di più trovano valide risposte dal settore. Stiamo, infatti, già organizzando un corso di apicoltura che partirà il prossimo febbraio. Il corso rappresenta un momento, un’opportunità unica per chi vuole avvicinarsi al mondo delle api. Ovviamente può rappresentare indubbiamente anche un approccio per intraprendere anche un percorso formativo per avere anche un’opportunità di reddito specialmente oggi. Sicuramente un corso base non basta perché allevare api non è uguale ad allevare conigli o polli. Ad ogni modo questo corso partirà il prossimo febbraio da Pietravairano e le lezioni teorico-pratico si terranno di sabato (per 15/20 appuntamenti) fino a settembre, ad esclusione di agosto. Queste lezioni non bastano ad avere una formazione completa ma cosi si può avere un primo approccio. Il corso è riservato a i soci dell’associazione api e biodiversità di terra di lavoro.  Chi vuole può diventare socio facendone domanda ad [email protected] Il corso è in autofinanziamento, ossia la quota di partecipazione è per le spese in quanto l’associazione non ha scopi di lucro e l’obiettivo è unicamente quello di creare opportunità.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru