• Sab. Ott 16th, 2021

13043550_10156685599645276_6438870828603250026_n
Foto: Marino Bruschini

PIETRAVAIRANO. Ieri pomeriggio, nella sala consiliare del Comune di Pietravairano, Toni Capuozzo ha presentato il suo libro “Il segreto dei Marò“. Giornalista, inviato di guerra e conduttore del programma televisivo “Terra”, Capuozzo con la sua ultima fatica letteraria si occupa della nota e triste vicenda dei nostri due connazionali.
La vicenda
Il 15 febbraio 2012 nell’Oceano Indiano due pescatori vengono uccisi da una raffica di colpi sparata da una nave mercantile. Nello stesso giorno la Enrica Lexie, petroliera italiana con a bordo un Nucleo Militare di Protezione, ha respinto un tentativo di abbordaggio. Nel giro di poche ore la nave italiana inverte la rotta e viene fatta ormeggiare nel porto di Kochi, e qualche giorno dopo i due fucilieri di Marina, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, vengono arrestati. Comincia così il «caso marò», una vicenda che è diventata un limbo giudiziario fatto di inchieste approssimative, estenuanti dibattiti sulla giurisdizione e sull’immunità funzionale, rinvii e nulla di fatto.
Il libro
Toni Capuozzo ricostruisce gli eventi, a cominciare dalla legge che consentì l’impiego di personale militare a bordo di navi mercantili. Spiega il groviglio giuridico che ha intrappolato due Paesi amici, l’Italia e l’India, e il peso degli interessi economici e politici che hanno condizionato la vicenda, gli errori di tre governi e cinque ministri degli Esteri italiani. Ma soprattutto ricostruisce l’incidente del 15 febbraio facendo emergere tutte le contraddizioni e le lacune dell’inchiesta indiana e avanzando un’ipotesi di innocenza dei due militari, mai fatta propria dalla diplomazia italiana. Latorre e Girone hanno sempre detto: «Siamo innocenti». Ma nessuno finora gli ha creduto. Perché?
Artefice principale di questo straordinario evento culturale è stato il prof. Giuseppe Angelone, sempre attento al suo paese, con una visione della “divulgazione culturale” sempre nuova, stimolante e diversa.
“Nel libro – dichiara il Prof. Giuseppe Angelone – vi è una ricostruzione molto attenta e circostanziata dei fatti, dalla quale si evince che non c’è alcuna prova di colpevolezza dei nostri fucilieri di Marina nell’uccisione dei due pescatori indiani. Si tratta, tuttavia, di un evidente caso di malagiustizia internazionale, in cui la politica estera italiana non si è distinta in positivo. Ne consiglio la lettura anche perché, come dicevo ieri nell’ambito della presentazione, Toni Capuozzo è uno dei pochi giornalisti italiani a non avere “i peli sulla lingua”, ed ha basato la sua analisi sulla documentazione disponibile, che smentisce le molteplici ricostruzioni delle autorità indiane, ponendo pure l’accento sugli errori ed il lassismo delle autorità italiane per la risoluzione dell’annosa e delicata questione”.
Ottima la partecipazione di pubblico alla presentazione. L’evento è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la biblioteca Raffaello Paone e la Libreria Boccia di Vairano. A fare gli onori di casa il vice sindaco Raffaele Di Robbio, in rappresentanza del sindaco Francesco Zarone impegnato all’estero.
Alcune foto della presentazione (foto di Marino Bruschini):
13076674_10156685598660276_5425380599946224976_n
Foto: Marino Bruschini

12998570_10156685599965276_6408777783980837652_n
Foto: Marino Bruschini

13000349_10156685599310276_398706888494714065_n
Foto: Marino Bruschini

13001054_10156685600045276_6174168668980895264_n
Foto: Marino Bruschini

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru