• Dom. Ott 24th, 2021

Pietravairano/Vitulazio. Raccolta dei rifiuti, Celestino (“Sindacato azzurro”): “La gara viola la legge regionale”

DiThomas Scalera

Mar 8, 2017

PIETRAVAIRANO/VITULAZIO. In riferimento all’oggetto, la scrivente O.S., in attuazione di quanto previsto dalla legge Regione Campania “Norme di attuazione della disciplina europea e nazionale in materia di rifiuti”  del 26 Maggio 2016 n° 14 – art. Art. 44 (Ricollocazione lavorativa del personale già dipendente dei Consorzi di Bacino), il quale prevede che: fatto salvo quanto previsto dall’articolo 202 del decreto legislativo 152/2006 in conformità a quanto disciplinato degli atti di affidamento, è fatto obbligo al soggetto affidatario di utilizzare, le unità’ di personale dei Consorzi di Bacino della Regione Campania costituiti ai sensi della legge regionale 10 febbraio 1993, n. 10 (Norme e procedure per lo smaltimento dei rifiuti in Campania) e delle società̀ da essi partecipate, anche in via indiretta, già dipendenti alla data del 31 dicembre 2008, ancorché interessate da collocazione in mobilità, sospensione o cassa integrazione ovvero da licenziamenti per fatti non imputabili ai lavoratori e per i quali pende contenzioso in sede giurisdizionale, con priorità per il personale assunto alla data del 31 dicembre 2001. Fino al completo reimpiego delle unità di personale dei Consorzi di Bacino della Regione Campania è vietato procedere a nuove assunzioni per lo svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, preso atto della aggiudicazione a seguito della conclusione della dubbiosa procedura di gara inerente il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento  alla società TEAM 3R AMBIENTE SRL CON SEDE IN Orbassano (To) effettuata dal comune di Vitulazio, la quale risulta essere in netta violazione della legge  regionale n° 14 del Maggio 2016 in oggetto citata, in merito si fa presente che la succitata legge vieta ai comuni di procedere a nuove  procedure di gara imponendo tale obbligo  solo ed esclusivamente ai costituiti organi sovracomunali ATO/EDA, ritenuto inoltre che detta violazione da parte del comune di Vitulazio non rispetta nemmeno l’art. 44 della legge regionale 14/2016 sopra richiamata.

CONSIDERATO CHE AD OGGI NON SONO STATE CONCLUSE DEFINITIVAMENTE LE OPERAZIONI DI ASSORBIMENTO DEL PERSONALE AVENTE DIRITTO DEI CONSORZI NEL CASO SPECIFICO NON SI E’ ANCORA PROCEDUTO ALLA COMPLETA STABILIZZAZIONE LAVORATIVA DEL PERSONALE AVENTE DIRITTO DEL CONSORZIO UNICO DI BACINO DELLE PROVINCIE DI NAPOLI E CASERTA PER QUANTO CONCERNE LA QUOTA INTERCANTIRE ED AMMINISTRATIVA, CONTINUANDO AD OPERARE NEL CONTEMPO NEL ESPLETAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA IN VIOLAZIONE DI LEGGE CON ULTERIORE PERSONALE EX NOVO OLTRE A QUELLO AVENTE DIRITTO, con la presente si chiede UN URGENTE INCONTRO in merito, al fine di concretizzare definitivamente l’assorbimento di detto personale inseriti ad oggi nelle liste ORMEL della pubblica amministrazione  della Regione Campania con provvedimento Decreto dirigenziale Regione Campania n° 2 del gennaio 2015.

Significandovi che in assenza di riscontro alla presente, la scrivente intraprenderà le opportune azioni legali previste dalla legge a tutela dei lavoratori aventi diritto.

Pietravairano li, 08/03/2017

Segretario Provinciale Caserta

Pasquale Walter Celestino

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru