• Lun. Dic 6th, 2021

Pignataro Maggiore. Elezioni amministrative, le idee di Gianluca Di Camillo

DiThomas Scalera

Giu 1, 2016

Gianluca Di Camillo
Gianluca Di Camillo

PIGNATARO MAGGIORE. Alle imminenti elezioni per il rinnovo del consiglio comunale prenderà parte, come candidato della lista “L’altra Pignataro”, anche il giovane Gianluca Di Camillo: “Sono alla mia prima candidatura  e ho deciso di farlo con la lista “L’altra Pignataro – Fucile Sindaco” perché c’è un progetto serio e concreto, perché alla base c’è l’idea che alla Pignataro delle vuote parole e delle facili promesse vada contrapposta una Pignataro diversa. Ritengo che sia ormai finito il tempo di delegare ad altri la risoluzione dei problemi di Pignataro, specie quei problemi che riguardano i giovani. Buona parte della nostra popolazione è costituita, infatti, da under 35 – Spiega  Di Camillo – e lasciarli fuori dalla vita politica attiva è un lusso che non ci si può più permettere. Servono partecipazione e condivisione e per rendere possibile ciò bastano idee concrete.
Penso, innanzitutto, che vada semplificata la macchina istituzionale –prosegue Di Camillo– partendo dal sito del Comune, al fine di renderlo più agevole e accessibile.
Mi impegnerò per trovare finanziamenti a modelli di welfare incentrati sui giovani, soggetti tra i più deboli nell’odierno mercato del lavoro.
Spingerò affinché anche a Pignataro vi sia una green economy capace di coniugare tutela dell’ambiente ed economia.
Sul territorio cittadino vi sono diverse realtà culturali: esse vanno assolutamente coinvolte nelle decisioni che si andranno a prendere. Per questo propongo di istituire un forum delle associazioni.
Sono convinto che un buon amministratore deve saper prendere le decisioni migliori per tutti ma per farlo deve anche saper ascoltare tutti”, conclude Gianluca Di Camillo. 
C.S.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru