• Gio. Ott 21st, 2021

Pignataro Maggiore. Il giornalista minacciato dalla camorra Enzo Palmesano dalla Iena Toffa su Italia 1: “Rifarei tutto”

DiThomas Scalera

Nov 4, 2015
Il giornalista Enzo Palmesano ospite di 'Open Space'
Il giornalista Enzo Palmesano ospite del programma de ‘Le Iene’ ‘OpenSpace, condotto da Nadia Toffa

PIGNATARO MAGGIORE. Il giornalista casertano, Enzo Palmesano, è stato protagonista di una intervista da parte del programma de “Le Iene” OpenSpace, in onda domenica scorsa su Italia Uno e condotto da Nadia Toffa. A fare da tramite tra le curiosità della gente comune e i cosiddetti “VIP” chiamati a rispondere, Nadia Toffa, giornalista distintasi per aver affrontato tematiche molto delicate quali ad esempio la terra dei fuochi, il gioco d’azzardo, la condizione delle donne islamiche ed è diventata una delle colonne portanti de Le Iene. Palmesano, minacciato dalla camorra e costretto a lasciare il giornale per cui scriveva, nell’intervista ha spiegato “Rifarei tutto”. Di lui lo scrittore Roberto Saviano ha ascritto: “Enzo Palmesano è stato per me un “maestro”, esempio di giornalismo d’inchiesta e di approfondimento. Il suo coraggio gli è costato il licenziamento e l’isolamento dalla professione. Nelle sue parole “rifarei tutto” c’è la più grande sfida al potere delle mafie”. Intervistato dalla Toffa, lo scrittore Roberto Saviano dice la sua riguardo il giornalista: “Enzo è il mio maestro, è grazie a lui che ho iniziato ad annusare il territorio attorno casa mia. Mi mostrò le ville del boss: ricordo che ai pali che presiedevano gli ingressi dicemmo che eravamo studenti di architettura e volevamo ammirare la bellezza delle ville”.
Alla domanda del web “Lei sa di essere un eroe?”, risponde: “No, non lo sono. Sono un giornalista e basta.” Mostra tutto il suo coraggio e la sua personalità, il giornalista licenziato per ordine di un boss della camorra, Enzo Palmesano. “Le mie inchieste e i miei articoli erano scomodi al clan Lubrano”, dice il giornalista. I Lubrano, il cui boss all’epoca era Vincenzo Lubrano, sono alleati con i corleonesi di Totò Riina. “Ho ricevuto minacce già nel 1998: mi era stato spedito un proiettile ed un messaggio che mi imponeva il silenzio.”

Fonte: Casertanews.it

Il giornalista Enzo Palmesano
Il giornalista Enzo Palmesano
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru