• Lun. Ott 25th, 2021

Pontelatone/Caiazzo. Concorso ‘I piatti tipici del medio Volturno’, venerdì 24 marzo il decimo appuntamento

DiThomas Scalera

Mar 18, 2017

PONTELATONE/CAIAZZO. Venerdì 24 marzo, presso l’Agriturismo Casale La Monticella, sito in Pontelatone (CE) si terrà il decimo appuntamento enogastronomico del concorso I Piatti tipici del Medio Volturno, curato dall’associazione Pro loco Caiazzo “Nino Marcuccio”, in collaborazione con il Consorzio turistico delle Pro loco del Medio Volturno, l’associazione Cuochi e Ristoratori Terra di Lavoro, l’associazione Terra Nostra della Coldiretti, il GAL Alto Casertano e l’associazione I Templari del gusto. Quest’anno le strutture di ristorazione in concorso lavoreranno per consolidare i piatti tipici del territorio proposti durante le scorse edizioni dell’evento. Il proprietario Domenico Izzo candida a piatto tipico il “soffritto di vitello” servito nell’antipasto, che i partecipanti sono chiamati a votare con un numero da 0 a 10 da riportare su una scheda di valutazione, che verte su tutte le portate e viene consegnata durante la cena e, in questo caso anche durante il pranzo. I prodotti caseari e vinicoli sono di produzione propria, mentre gli altri prodotti provengono tutti da Pontelatone: le verdure sono dell’Azienda Agricola Aiezza, le tagliatelle sono del Pastificio Punto e Pasta e la carne è della Macelleria Larino Andrea. Per info e prenotazioni contattare l’associazione Pro Loco Caiazzo al numero 0823.862761, oppure via mail a [email protected]
Seguite gli appuntamenti su www.caiazzoproloco.it e su facebook: pro loco Caiazzo – gruppo piatti tipici.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru