Lun. Ott 14th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Portico di Caserta. Campagna elettorale chiusa, ieri il comizio finale di Piccirillo. Il resoconto

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

PORTICO DI CASERTA (dal nostro inviato Giacinto Di Patre). Pubblico delle grandi occasioni, ieri sera, in Piazza Rimembranza a Portico di Caserta, per il comizio di chiusura della campagna elettorale del candidato sindaco Carlo Piccirillo lista civica “Uniti Per Portico Di Caserta”. Il candidato alla carica di sindaco ha voluto salutare e ringraziare tutti i cittadini portichesi che lo hanno sostenuto in questa lunga campagna elettorale cittadina, svolta a Portico di Caserta, ha preso da subito la parola spiegando alla cittadinanza le ragioni per votare la lista civica “Uniti Per Portico di Caserta”. Da subito nel suo intervento non sono mancate le stoccate contro i suoi avversari Massaro, ed Oliviero, autori del disastro territoriale. Ha espresso poi nel suo intervento Carlo Picirillo la concretezza tangibile, del suo programma di rinascita per il prossimo futuro a Portico di Caserta. «Dobbiamo costruire – ha affermato Carlo Piccirillo – un paese dove i giovani possano vivere e lavorare. Possono certamente andare fuori città per frequentare l’Università, o per fare qualche esperienza all’estero per la loro formazione professionale. Ma la decisione di andare via da Portico di Caserta non deve essere mai operata, eventualmente, per costrizione, non deve essere un obbligo ma piuttosto una possibilità. E per dare una prospettiva ai giovani di questo paese – ha proseguito – dobbiamo da subito puntare al completamento della trasformazione della nostra Città. Abbiamo in mente di costruire una cittadina all’avanguardia, che sia il fiore all’occhiello della provincia di Terra di Lavoro». Questi i validi propositi per raggiungere tale obiettivo: «Portico di Caserta – ha precisato Piccirillo – dovrà diventare una città viva tutto l’anno, ma nel prossimo quinquennio la parola d’ordine sarà sviluppo dell’economia. Intendiamo valorizzare le esperienze e le ambizioni delle realtà imprenditoriali del territorio al fine di salvaguardare con massima organizzazione, in autonomia o in partnership con il pubblico, progetti e iniziative economiche di grande interesse per il lavoro territoriale. Abbiamo pensato poi di mettere in campo progetti per la cultura, con eventi continui, tesi a richiamare attrazione in ogni mese dell’anno». Per l’area industriale di Portico ha specificato Piccirillo: «diventerà il perno dello sviluppo cittadino niente colate di cemento, piscine o mega lavori, ma solo il miglioramento dello status quo per l’edilizia cittadina». Mentre per quanto riguarda i giovani: « Sarà data dalla nostra lista particolare attenzione alle politiche giovanili – ha evidenziato – si vuole dare un nuovo volto al campo sportivo. Queste sono le operazioni che abbiamo pensato per il rilancio cittadino. Abbiamo ancora in mente il progetto della biblioteca: «si è pensato poi di recuperare i fondi europei persi per nuove idee di rilancio, e di avviare il progetto per la costruzione del Teatro Comunale. ll candidato sindaco della lista civica “Uniti Per Portico” ha poi espresso due punti importanti del progetto di rinascita per la comunità portichese: la riorganizzazione delle fasce deboli, ma soprattutto la riorganizzazione totale degli uffici comunali, dove potremo attivare per la comunità finalmente lo snellimento totale delle pratiche burocratiche amministrative per la città di Portico di Caserta».Il comizio si è concluso con il ringraziamento finale del candidato sindaco della lista civica “Uniti Per Portico” Carlo Piccirillo, il leader della lista dal palco ha saluto il pubblico citando il famoso aforisma di “Ernesto Che Guevara: Hasta la Victoria Siempre”. Dopo il comizio un rinfresco per tutti gli attivisti e sostenitori, ed elettori della lista.

Open