news archivio

Portico di Caserta. Comunali, Massaro (Prima Portico): "Musicile rinascerà"

PORTICO DI CASERTA (dal nostro inviato Giacinto Di Patre). Discussioni intorno al centrosinistra e al nuovo modello <Portico di Caserta> : ieri sera sono stati questi i temi del dibattito discussi dal candidato sindaco della lista civica “Prima Portico” Gerardo Massaro nel suo comizio a Musicile. Il candidato sindaco nella giornata di ieri insieme alla candidata alla carica di consigliere comunale della lista civica “Prima Portico” Palma Piccerillo hanno incontrato con l’Onorevole Camilla Sgambato il ministro della Giustizia Andrea Orlando arrivato ieri in Terra di Lavoro per mettere in guardia sull'<unità politica del Partito Democratico che ad oggi non è del tutto scontata>.” La questione morale esiste purtroppo da tempo, i cittadini portichesi non smetteranno mai di dire che la determinazione politica di Gerardo Massaro è quella che serve a risollevare le sorti del Partito Democratico a livello provinciale a Caserta. Questo concetto va detto ad alta voce perché i cittadini portichesi credono da sempre con validità nel progetto “Prima Portico” un progetto in grado di risollevare la sinistra casertana ormai diventata nulla (esempio la situazione del Bacinodicrisi Caserta, ed il disseto finanziario che ha colpito l’ente della provincia di Terra di Lavoro). Oggi la questione politica deve essere prima ed essenziale perché dalla sua soluzione dipende la ripresa di fiducia nelle istituzioni, la effettiva governabilità del paese e la tenuta del cittadino democratico.”Basta con le fratture interne, la politica di Massaro e della sua squadra di candidati va completamente tutelata, la legge elettorale che oggi è fortemente in discussione <non può penalizzare o mortificare chi sul territorio o nei collegi sarà chiamato ad interfacciarsi con gli elettori>. Nel comizio di ieri sera il candidato sindaco della lista civica “Prima Portico” ha confermato la sua grande determinazione per la rinascita della città di Portico declinando i principi della battaglia nazionale. La nostra risposta ha dichiarato Gerardo Massaro sarà quella di coinvolgere interamente i pezzi della società portichese che oggi sono interamente esclusi e che rappresentano il bacino elettorale della forza populista. Musicile rinascerà, ma soprattutto rinasceranno i temi dell’inclusione sociale, dell’inclusione nel mondo del lavoro, ma l’aspetto più importante afferma Gerardo Massaro sarà la rivalutazione della classe dirigente. Dopo l’apertura del comizio svolta dal candidato sindaco, sul palco è salito il candidato alla carica di consigliere comunale Cosimo Cristillo. Il Cristillo ha parlato nel suo intervento tra gli applausi dei cittadini del supporto che verrà dato alle imprese territoriali che investiranno su Portico di Caserta, il professionista che lavora nelle forze dell’ordine ha ribadito il progetto che riguarderà la nuova zona dove dovrà sorgere per la città di Portico l’Area Mercato, ed il nuovo piano traffico per la comunità. La Trasparenza afferma Cristillo sarà sempre il punto fondamentale del progetto “Prima Portico”. Cristillo ha ribadito ancora nel suo intervento il progetto che riguarderà l’area industriale dove ci saranno nuovi interventi di sviluppo. L’intervento del candidato si è concluso con la promessa di installare uno sportello sociale dove verrà stipulato un regolamento sociale con l’avvio di una mappa sociale per il territorio di Portico di Caserta, Cristillo ha promesso poi chiudendo tra gli applausi della cittadinanza la risoluzione della problematica che riguarda la lottizzazione di Scampia. Molto significativo ieri sera l’intervento di Palma Piccerillo la maestra candidata alla carica di consigliere comunale ha messo tra i punti importanti del programma lo sviluppo della pubblica istruzione, tutto questo afferma la Piccerillo avverrà con la tangibile rivalutazione significativa dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione, assessorato abbandonato purtroppo da tutti gli avversari politici di Massaro. Una buona testa e un buon cuore sono una combinazione formidabile. Ma quando ci aggiungi una lingua o una penna afferma la maestra Palma Piccerillo allora hai davvero qualcosa di speciale da portare a termine nel tuo percorso amministrativo. Le scuole cittadine non saranno mai abbandonate, provvederemo alla completa ristrutturazione attraverso l’uso dei Fondi Por, solo così potremo sconfiggere il fenomeno della dispersione scolastica. La Piccerillo dal palco di Musicile ieri sera ha promesso il massimo impegno dei componenti della lista per portare a termine il completo restyling degli edifici scolastici. Il mio sogno ha concluso la Piccerillo che a Portico di Caserta ci sia una cittadella della scuola per tutti i nostri figli, un luogo ideale per il vero insegnamento didattico del futuro dei nostri giovani. Lo scopo di noi politici afferma la candidata della lista è quello di formare ed avvicinare i giovani alle istituzioni politiche per tutta la vita. Il candidato sindaco Massaro ha iniziato il suo intervento di chiusura parlando del nuovo centro polifunzionale che dovrà essere utile per l’alternanza scuola/lavoro, il candidato ha affermato in questo suo passaggio che ogni paese che esista deve sempre mettere al primo posto la cura della scuola cittadina. Massaro ha sottolineato l’importanza della scuola affermando questo importante aforisma: “Si può insegnare a uno studente una lezione al giorno; ma se gli insegni la completa curiosità, egli continuerà sempre il processo di apprendimento finché vivrà.” Massaro si è poi rivolto a tutti i membri della lista invitandoli <a fare lo sprint finale della campagna elettorale andando casa per casa per ricostruire, anche a Portico di Caserta, un rapporto diretto con gli elettori soprattutto con gli indecisi, altrimenti si corre il rischio di ridurre le basi dei rappresentanti ed essere espressione di interessi particolari>. Il candidato sindaco ha ricordato poi con grande soddisfazione il finanziamento dei 180 mila euro per il fotovoltaico. Portico di Caserta è il primo Comune in Italia per la diffusione del fotovoltaico. Questo risultato afferma in maniera raggiante Massaro è stato raggiunto grazie a noi. Il candidato a sindaco ha invitato poi la cittadinanza a leggere i titoli dei punti del cronoprogramma, del resto, per farsi un’idea abbastanza precisa: detto dell’apertura su ritrovare la democrazia, seguono – in rigoroso ordine numerico – Lo sviluppo delle istituzioni politiche, il popolo di Portico dovrà tornare ad essere protagonista della vita amministrativa, le premesse del rilancio, Investire sui portichesi, Un nuovo paradigma per la crescita: partire dal basso smantellando le rendite, Il welfare come investimento sulle persone, agenzia per i giovani, ufficio fondi, apporto economico per chi lavora ed intraprende politiche di investimento industriale a Portico di Caserta. Una città semplice, dalla parte dei cittadini, una città a misura di bambino, Il modello portichese, cultura, turismo, tradizioni popolari, sviluppo della biblioteca, sostenibilità, la Garanzia della sicurezza, Diritti all’altezza dei tempi e, per finire, diffusione di valide politiche giovanile. E’ lo stesso Massaro a dirlo ieri sera nel comizio di Musicile: “Il nostra programma renderà Portico una delle migliori città della provincia di Terra di Lavoro. Ciò che importa fin d’ora è che tutti quelli che contribuiranno a questo percorso condividano l’ambizione di non porsi limiti”. Poi lo slogan: “Come dice il saggio, anche un viaggio di mille chilometri inizia con un singolo passo”. Ma per Massaro, neanche a dirlo, non è uno slogan, al pari di quel “Un’altra Portico è già qui: basta farla decollare” Insomma: un programma valido, non c’è nessun proclama, sono tante le nuove idee in attesa dei contributi dei cittadini, ma soprattutto in attesa di un segnale politico da Caserta perché la politica di Massaro è molto significativa, il leader di “Prima Portico” è pronto a dare il suo proprio contributo a rinnovare totalmente il
modo di fare politica. Ieri sera il buon Gerardo si è beccato le simpatie un po’ di tutti quanti, ha sintetizzato il suo pensiero, affermando “Basta con i vecchi marpioni, basta con le bugie”. Il progetto della lista di Massaro è l’esempio di come oggi può nascere la vera progressività politica, il Partito Democratico Provinciale, non può lasciarsi sfuggire Massaro, da lui si deve ripartire per costruire la vera ideologia umana di sinistra, per questo lo ribadiamo che “bisogna ricostruire il Pd attorno alla progettualità politica di “Prima Portico”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.