• Sab. Ott 23rd, 2021

Portico di Caserta. Consorzio Turistico “Appia Casertana”, aderiscono 15 Pro Loco

DiThomas Scalera

Mar 18, 2017

PORTICO DI CASERTA. Ufficialmente da lunedì 13 marzo 2017, con la registrazione dello Statuto presso l’Agenzia delle Entrate del capoluogo di Terra di Lavoro, inizia l’attività del Consorzio Turistico “APPIA CASERTANA”. Il 12 Febbraio 2017, presso la Casa Comunale di Portico di Caserta dove si è tenuta l’Assemblea costitutiva, è nato il Consorzio che  ha sede legale in Santa Maria a Vico, presso l’attuale dimora della Pro Loco, ed è formato da: Pro Loco di Arienzo, Pro Loco di Santa Maria a Vico, Pro Loco Polis di San Felice a Cancello, Pro Loco di Messercola – Forchia, Pro Loco Marthianisi di Marcianise, Pro Loco Marcianise, Pro Loco Botteghino di San Felice a Cancello, Pro Loco di Castel Morrone, Pro Loco di Portico di Caserta, Pro Loco Real Sito di San Leucio di Caserta, Pro Loco del Trivice di San Clemente di Caserta, Pro Loco di San Marco Evangelista, Pro Loco di Capua, Pro Loco di Capodrise e Pro Loco Spartacus di Santa Maria Capua Vetere. “L’idea nasce dalla necessità di coordinare la varie risorse territoriali presenti nel mondo Proloco lungo la direttrice dell’Appia casertana e nello specifico nel tratto Capua – Arienzo” ha dichiarato Giuseppe Ianniello, presidente della proloco del Trivice, uno dei promotori dell’iniziativa. Il neo presidente del Consorzio Turistico Appia Casertana, Giuseppe Caprio, ha aggiunto che il soggetto appena nato vuole rafforzare il ruolo delle Pro-Loco e con esso tutelare e promuovere lo sviluppo e la valorizzazione turistica, culturale e sociale dell’area interessata con particolare riferimento alla conservazione ed alla promozione delle tradizioni locali. In particolare, il Consorzio promuove, coordina ed organizza attività e manifestazioni turistiche, culturali, musicali, ricreative, ivi comprese fiere e rassegne anche di carattere eno-gastronomico che valorizzino i beni storici, monumentali, artistici nonché il patrimonio naturalistico-ambientale del territorio e i prodotti tipici, anche con riferimento a quanto disposto dalla L.R. n.18/2014. La rete delle Pro Loco  opera e si attiva alla realizzazione delle sue finalità, nell’osservanza delle leggi di riferimento, culturale-turistico e di promozione sociale,  nel rispetto di quanto previsto dallo Statuto dell’U.N.P.L.I. (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) e dei suoi organismi periferici U.N.P.L.I. Campania e U.N.P.L.I. Caserta.  Al Consorzio potranno aderire in futuro altre  Pro Loco che ne facciano richiesta purchè rientranti nell’ambito territoriale previsto dallo Statuto per incidere in maniera più efficace sulla promozione del territorio Casertano e delle sue eccellenze. La consapevolezza che non esistono più margini di sviluppo autonomo, ma che il futuro si costruisce solo attraverso l’interazione tra soggetti privati, associazioni ed istituzioni, ha favorito il dialogo tra realtà locali con peculiarità diverse come sono quelle dei fondatori del Consorzio delle Pro Loco – “Noi” – ha concluso Caprio – “abbiamo intercettato la volontà di tutte le Proloco di interagire su queste problematiche puntando ad elaborare un’articolata  programmazione delle attività tesa a sviluppare al massimo i sistemi turistici locali”. Il Consorzio sarà al fianco di tutte le associazioni, gli operatori economici, le istituzioni e gli organismi collettivi mettendo a disposizione tutte le potenzialità che formano il patrimonio immateriale disponibile nel territorio e delle Pro loco stesse, punta alla creazione di un’identità e di una intesa riguardo allo sviluppo di un’area economica che  partendo dalla Città capoluogo  incrementi la capacità attrattiva dell’area  sotto il profilo turistico. Il Consorzio riunisce le forze presenti sul territorio per trasformare nuovi approcci e idee in interventi concreti, di cui possono avvantaggiarsi tutti i settori, da quello turistico, commerciale e dei servizi e quindi l’intera popolazione.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru