Antica Terra di LavoroBreaking NewsCronaca

Portico di Caserta. Furto e ricettazione di tabacco essiccato: tre misure cautelari

Le indagini hanno consentito di ricostruire la consumazione di oltre 20 furti

PORTICO DI CASERTA. Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Macerata Campania hanno dato esecuzione a Portico di Caserta ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di Samuele Cristillo 29 anni, Carmine Gravina 47 anni e Domenico Gravina 56 anni, ed un’altra persona resasi irreperibile, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di delitti di furto e ricettazione di tabacco essiccato.

Il provvedimento cautelare recepisce l’esito di una complessa attività investigativa, diretta dal citato Reparto dell’Arma dal gennaio 2017 al marzo 2018 attraverso l’analisi del traffico telefonico delle utenze in uso agli indagati e del tracciato del localizzatore di posizione GPS dei veicoli dagli stessi utilizzati per commettere i furti, il tutto seguito da ulteriori attività di riscontro.

Le indagini hanno consentito di ricostruire la consumazione di 23 furti aggravati ed un episodio, contestato a due degli indagati, di ricettazione, condotte commesse a Santa Maria Capua Vetere, Macerata Campania, Curti, Cava dei Tirreni ed altri comuni della Provincia di Caserta.

In particolare, le indagini hanno permesso di acclarare che gli indagati, utilizzando veicoli appositamente noleggiati, sottraevano di tabacco essiccato presso le serre di agricoltori locali nonché presso case rurali ove il tabacco veniva stipato. È stato altresì accertato che, in un’occasione, circa 5 quintali di tabacco provento di un episodio di furto contestato, erano stati ricollocati sul mercato nazionale. Il danno patrimoniale è stato quantificato in circa 85.000 euro.

Il GIP a seguito della richiesta avanzata dalla Procura di Santa Maria, ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nei Comuni di rispettiva residenza.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.