• Mar. Ott 19th, 2021

Pozzuoli/Giugliano in Campania. Usura ed estorsione: arrestato 49enne. Ecco i fatti

DiThomas Scalera

Mar 2, 2017

POZZUOLI/GIUGLIANO IN CAMPANIA. I Carabinieri di Varcaturo hanno arrestato a Pozzuoli, nel quartiere di Monteruscello, un 49enne di Giugliano in Campania, Michele Rinaldi, ritenuto responsabile di usura ed estorsione continuate. Nel corso delle indagini i militari dell’Arma hanno accertato che dalla fine del 2012 e fino a ieri, aveva prestato denaro a 3 imprenditori della zona flegrea (con tassi usurai che avevano raggiunto il 70% del capitale prestato). Successivi accertamenti, condotti con l’ausilio della Guardia di Finanza di Pozzuoli -che ha curato gli aspetti patrimoniali- hanno consentito di appurare che gli imprenditori avevano accumulato “debiti” oscillanti tra i 200.000 e i 300.000 euro e per ottenere i pagamenti a scadenza li aveva più volte minacciati di morte, anche vantando amicizie con sodalizi criminali dell’hinterland napoletano, ottenendo la cessione di macchinari di vario genere e di beni immobili. Nel corso dell’ultimo episodio, l’uomo aveva chiesto a una vittima con reiterate minacce di morte 3.000 euro in denaro contante, ma è stato bloccato dai militari dell’arma che seguivano i suoi movimenti con un servizio di osservazione. La perquisizione del suo domicilio ha portato al rinvenimento e sequestro di una ingente quantità di documenti e titoli (assegni post datati, cambiali, fatture,  e altro per un controvalore  di circa 1.000.000 di euro). Trovati e sequestrati anche quaderni e block notes con nominativi, cifre, percentuali e date di scadenza. La Guardia di Finanza di Pozzuoli ha sequestrato numerosi conti correnti e l’appartamento a che  aveva rilevato da una delle vittime a saldo parziale dei prestiti. L’arrestato è stato trasferito al carcere di Poggioreale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru