• Mer. Ott 20th, 2021

Prata Sannita. Carenza di igiene, azienda zootecnica sequestrata e titolare deferito

DiThomas Scalera

Ago 27, 2015

nas-carabinieri

PRATA SANNITA. I carabinieri del Comando Stazione di Prata Sannita, unitamente ai colleghi del NAS di Casera ed al personale dell’ASL di Piedimonte Matese, nel corso di un controllo ad azienda zootecnica per allevamento di bufale sita in Pratella hanno deferito in stato di libertà un 80enne titolare dell’azienda. Le accuse vanno dalla realizzazione di deposito incontrollato di rifiuti non pericolosi in assenza di autorizzazione alla presenza di capi di bestiame sprovvisti di auricolari identificativi fino allo stoccaggio di alimenti ad uso zootecnico in precarie condizioni igienico sanitarie. Infatti, i carabinieri hanno accertato che lo stesso aveva realizzato un deposito rifiuti, in fase di smaltimento sul suolo, di liquami zootecnici in assenza della prevista autorizzazione, nonché allestito area per lo stoccaggio di alimenti per uso zootecnico all’interno del fabbricato in precarie condizioni igienico-sanitarie. I militari dell’Arma hanno poi riscontrato che su 6 capi di bestiame mancavano i previsti auricolari identificativi. L’area interessata è stata posta sotto sequestro penale, mentre i 6 capi di bestiame sono stati posti sotto sequestro sanitario.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru