• Mer. Ott 27th, 2021

Pratella. Seconda edizione del Festival delle percussioni, ‘BongoBorgo’

DiThomas Scalera

Ago 1, 2015

wbresize

PRATELLA. (Di Ilaria Paternuosto). L’antico borgo del piccolo comune di Pratella torna a far parlare di sé con la seconda edizione dell’attesissimo Festival delle percussioni, meglio noto con il nome di ‘BongoBorgo’. Dopo il successo della prima edizione, il 9 agosto prossimo l’associazione di promozione culturale “Prometeo” si prepara ad accogliere una folla numerosa di amanti della musica e del buon cibo. Cuore pulsante della serata, ancora una volta, sarà piazza Chiesa che ospiterà tre gruppi musicali provenienti da vari angoli del mondo. Apriranno la serata i Sound’s Revolution, con ritmi cubani; a seguire i Bifalo Kouyate e Djelidew si esibiranno con musica del Mali accompagnata da contaminazioni napoletane. Chiuderanno il festival i Quebradeira che porteranno sul palco percussioni brasiliane e balli a ritmo di samba. Passeggiando nei suggestivi vicoli del borgo sarà possibile degustare alcune delle specialità gastronomiche dell’alto Matese, il tutto accompagnato da birra e buon vino. Le cantine, inoltre, ospiteranno anche le opere di artisti e artigiani locali. Quest’anno ‘BongoBorgo’ è in gara per il Premio Italive 2015, in collaborazione con Autostrade per l’Italia. Italive informa gli automobilisti degli eventi che incontrano sul territorio, aggiornandoli anche su quelli più importanti da un punto di vista enogastronomico. Per votare la propria preferenza basta cliccare su www.italive.it/evento/12514/bongoborgo—festival-delle-percussioni.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru