• Dom. Giu 23rd, 2024

Una vita tre donne: L’autrice presenta il suo nuovo libro

E’ il secondo romanzo di Milly Scutiero e questa volta siamo catapultati negli anni difficili del Fascismo, parliamo di ‘Una vita tre donne’

“Quelle ragazze non osavano neanche affacciarsi alla finestra in pieno giorno”

Lucrezia – Una vita tre donne

La Sala consiliare della Casa Comunale di Sant’Antonio Abate ha ospitato lo scorso tre maggio la presentazione del nuovo libro della scrittrice Milly Scuterio, grazie all’organizzazione dell’associazione proloco ‘Paese mio’.

L’autrice, di origini locali, aveva già conquistato il pubblico con il suo primo libro ‘Non Toccarmi’, che narra di un amore puro e genuino nella città di Napoli, con un finale toccante.

Con il suo romanzo successivo, Una vita tre donne’, pubblicato dalla casa editrice ‘Rosa Bianca Edizioni’, Scuterio ci ha portato indietro nel tempo, al periodo del Fascismo in Italia.

La protagonista, Lucrezia, una giovane donna di estrema sensibilità, prende delle decisioni che la condurranno in tre momenti salienti della sua vita.

Il romanzo, fluido e a tratti simpatico, affronta temi storici verificati, grazie alla competenza della scrittrice, che è anche Storica, e ci permette di rivivere momenti significativi della Storia del Novecento.

All’evento hanno partecipato esponenti della Proloco di Sant’Antonio Abate, l’assessore alle politiche sociali Lucia Afeltra,

che ha testimoniato l’impegno da parte degli organi di competenza sul territorio per tutelare le vittime di violenza, e il signor Luigi D’Aniello, organizzatore dell’incontro .

Si sono affrontati argomenti delicati come la difficoltà delle donne che lavoravano nelle ‘Case di Tolleranza’, chiuse poi con la legge Merlin del 1958, la manipolazione mentale e il totalitarismo. Si è parlato anche della figura monacale nel romanzo, diversa dalle idee manzoniane ma rilevante.

Durante la presentazione, studenti del Liceo hanno dimostrato interesse per la storia dell’evento e per i protagonisti del romanzo, avvolti in un alone di mistero. L’autrice ha svelato un dettaglio intrigante, suggerendo un possibile legame tra il primo e il secondo romanzo.

Questo ha suscitato molta curiosità e attesa per il terzo romanzo, su cui la scrittrice già sta lavorando. Tra i temi trattati, si è affrontata anche la violenza sulle donne e la difficoltà dei giovani nel leggere,

tema su cui ha espresso preoccupazione anche la docente di Latino la prof.ssa Paola Marzano del Liceo Pascal presente all’evento con i suoi alunni, dato la troppa attrazione dei ragazzi per i social media e , forse, poca per la lettura.

Attualmente, la scrittrice si sta preparando per nuovi eventi culturali e future presentazioni. Nonostante sia oberata dagli impegni, ha gentilmente concesso del tempo per rispondere a delle domande.

“Lucrezia, la protagonista del tuo secondo romanzo, è avvolta da un alone di mistero. Possiamo avere qualche anticipazione?”

Lucrezia è cresciuta ed è diventata una giovane donna che ha vissuto tre vite. Ci saranno ulteriori cambiamenti nella sua storia, ma non posso rivelare altro al momento.”

“Il salto temporale dal 1980 agli anni ’30 è intrigante. Cosa ci riserverà il prossimo romanzo?”

Saranno gli anni ’60 a essere al centro della narrazione. La guerra è finita e ci troviamo in un’epoca di boom economico, con nuovi personaggi e ritorni inaspettati.”

La presentazione si è conclusa con un delizioso buffet della pasticceria Alfano e un confronto costruttivo con i presenti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Marianna D’Antonio

Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell

error: Content is protected !!