• Dom. Set 26th, 2021

Un anno travagliato per gli studenti di Presenzano

Presenzano, odissea scuola: tante le difficoltà per le famiglie nella grave situazione di emergenza

PRESENZANO – Odissea scuola per gli studenti di Presenzano. Davvero un anno molto tormentato per gli studenti del comune dell’Alto casertano. La recente dichiarazione della Zona Rossa da parte del sindaco Andrea Maccarelli ha costretto nuovamente gli studenti del comune alla Didattica a distanza forzata. Non sono ancora chiari gli eventuali tempi entro i quali le restrizioni termineranno né le modalità con le quali gli studenti potranno rientrare in classe per le lezioni in presenza.

Le tribolazioni delle famiglie presenzanesi dunque sono molteplici e la scuola rappresenta probabilmente uno dei problemi principali. Tra paura del contagio e la necessità di far proseguire correttamente l’istruzione dei propri figli, le famiglie stanno affrontando numerosi sacrifici e problematiche.

In realtà l’anno scolastico era già iniziato all’insegna delle difficoltà già a settembre con alcune classi che erano state spostate al plesso di Marzano Appio per garantire la corretta applicazione delle norme anti-contagio. Non mancarono polemiche già in quell’occasione che videro le famiglie chiedere spiegazioni al Comune e alla Dirigenza scolastica circa la necessità di far spostare di diversi chilometri gli studenti senza aver individuato un altro locale idoneo all’interno del comune di Presenzano.

Il sindaco di Presenzano Andrea Maccarelli

Viste le difficoltà legate alla distanza e alle condizioni certo non favorevoli delle strade locali soprattutto durate il periodo invernale, considerato che il nuovo plesso scolastico comunale è ancora in fase di ultimazione (da qui la necessità del trasferimento di alcune classi a Marzano Appio), la ditta Edison aveva deciso in accordo con le autorità locali, di installare dei moduli prefabbricati in località Val sambuco che potessero ospitare gli alunni.

Purtroppo però è arrivata la dichiarazione della Zona Rossa ha di fatto bloccato anche questa soluzione. Insomma un vero e proprio calvario che sta mettendo a dura prova le famiglie e gli studenti presenzanesi. Ci si augura che al più presto finisca la condizione di emergenza in paese e che sia le famiglie che gli studenti possano tornare a riprendere con maggior serenità le proprie attività, sempre nel pieno rispetto delle normative anti-contagio.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Vincenzo Mario

Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,