Alto CasertanoNewsPresenzano

Presenzano. Terremoto nel Rufrae, il vice presidente si dimette. Non ero informato della sponsorizzazione

PRESENZANO – Un piccolo terremoto è avvenuto nei giorni scorsi all’interno della rifondata società del Rufrae Presenzano, militante nel campionato di Seconda Categoria Molisana. Il vice presidente (ma prima ancora DS, Allenatore e Capitano) Gianni Lombari ha deciso di dimettersi dalla sua carica. Il motivo? La non condivisione della scelta societaria di accettare la sponsorizzazione della Geko, azienda impegnata sul territorio nella costruzione della discussa e avversata da tanti Centrale Termoelettrica della Edison (la famosa Turbogas).

Una lettera breve ma molto chiara dove Gianni prende le distanze da questa scelta e da questa società sportiva:

La cosa singolare è che nel 2019, infatti, il Rufrae Presenzano aveva partecipato insieme ad altre squadre del territorio (Boys, Atletico Marzano, Vairos e altre) ad una serrata contro la centrale, esplicitata con degli striscioni mostrati prima della partita.

Lo striscione esibito l’anno scorso sul campo dal Rufrae
La stampa sulla borsa

In molti si chiedono, perché questo dietrofront? La domanda andrebbe rivolta a tutti gli attori di questa storia, perché, purtroppo, ci sono questioni personali che costringono una parte della popolazione ad accettare, obtorto collo, certe scelte (il caso ILVA ne è l’emblema) e quindi, in questa dinamica, viene fagogitato anche un mondo estraneo, come quello del calcio, che solitamente non è interessato a questi temi.

Lombari sostiene di non essere stato informato, chi ha condotto questa trattativa? Il Sindaco e l’amministrazione che si sono sempre dichiarati NO TURBOGAS ne erano a conoscenza, erano informati, hanno avallato oppure ostacolato questa scelta?

E questo non vuol dire che i ragazzi che indossano quella maglia con quei simboli siano in qualche modo a favore della Turbogas, questo, probabilmente, è un gioco molto più grande di noi, ma ci sono anche persone che non mettono la testa sotto la sabbia, come Francesco Antignani, che, quella maglietta, si è rifiutato di indossarla, proponendo di acquistare un nuovo kit a sue spese.

Come pesa e come brucia quell’ “abbiamo già dato” in quella foto.
Mala tempora currunt.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Rispondi