• Mar. Ott 26th, 2021

Primarie Pd a Napoli 2016, Umberto Ranieri sfiderà Antonio Bassolino

DiThomas Scalera

Dic 5, 2015

Ranieri-Umberto-1

L’ex sottosegretario annuncerà ufficialmente la sua candidatura il prossimo 16 dicembre, a Santa Maria la Nova, nel corso dell’assemblea della rete civica “Per Napoli”. È il primo avversario di Antonio Bassolino alle primarie Pd a Napoli.

Tra i papabili alle primarie del Partito Democratico per le prossime elezioni comunali 2016  a Napoli c’era anche il suo nome, ma ora la candidatura di Umberto Ranieri sta per diventare ufficiale. L’esponente del Pd napoletano la annuncerà il prossimo 16 dicembre, a Santa Maria la Nova, nel corso dell’assemblea della rete civica “Per Napoli” da lui fondata. L’ex sottosegretario è per ora l’unico avversario dell’ex sindaco Antonio Bassolino, la cui candidatura alle primarie aveva aperto un fronte polemico interno al partito riguardante la questione della legittimità.

Debora Serracchiani, componente della Segreteria nazionale Pd aveva infatti posto dei dubbi sulla candidabilità dei sindaci che avevano già portato a termine un mandato. Superato il nodo della validità, la discesa in campo dell’ex governatore fu “stroncata” dallo stesso Ranieri, in tempi non sospetti, in cui, evidentemente, l’ex parlamentare stava maturando l’ipotesi di correre per palazzo San Giacomo. Rimane ora aperta l’ipotesi di una terza candidatura alle Primarie: quella della senatrice Graziella Pagano, anche lei nella rosa dei nomi dei papabibili. Lo stesso giorno dell’annuncio il prossimo 16 dicembre Ranieri parteciperà insieme a Giorgio Napolitano all’evento “Catacombe di San Gennaro, bilanci e visioni”, a Napoli. In molti hanno visto in questa coincidenza una sorta di investitura simbolica dell’ex capo dello Stato, politicamente avverso a Bassolino, nei confronti dell’ex sottosegretario.

Fonte: fanpage.it

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru