• Sab. Ott 16th, 2021

Casagiove. Farmaci scaduti abbandonati per strada: "Lasciati alla mercé dei passanti"

Una situazione indecorosa quella di stamattina a pochi passi dalla De Filippo plesso scolastico cittadino

CASAGIOVE. Farmaci scaduti, lasciati in balia dei passanti, bambini ed animali costituendo così un pericolo per chi passa nelle vicinanze: “Chissà se vengono smaltiti, perché l’idea che un bambino possa raccogliere da terra una siringa rabbrividisce”.

A lanciare l’allarme stamattina un gruppo di cittadini fuori la zona residenziale della 167 vicino appunto il plesso scolastico cittadino “Eduardo De Filippo”. Purtroppo gli effetti di questo stato di cose sono sotto gli occhi di tutti, l’incivilita ha colpito di nuovo in città. “Assurdo affermano i cittadini che per tali prodotti non ci sia un vademecum – che operi costantemente sul territorio di Casagiove, vergognoso che non si faccia nulla per combattere l’incivilita da parte delle istituzioni politiche, pubblicizzando i modi con i quali attuare la raccolta differenziata, indicando alla collettività che i farmaci scaduti, privi di confezione, debbano essere portati e depositati direttamente negli appositi contenitori posizionati presso le farmacie cittadine”. Ma, nel quartiere residenziale della 167, affermano i cittadini non è mai successo un episodio del genere, purtroppo gli stessi residenti affermano che rispetto all’effettivo fabbisogno – puntualizzano ancora con tono polemico – che l’aspetto più grave è che questi prodotti, che potrebbero risultare apertamente nocivi per la salute, presumibilmente a ragione del fatto che in zona manchino i contenitori, la gente usa il quartiere per venire a svuotare con costanza e per tempo i propri rifiuti speciali, abbandonandoli sul marciapiede, nei pressi della scuola, alla portata di tutti”.

“Tutto ciò affermano preoccupate le mamme dei bambini potrebbe contribuire a creare paure, dal momento che stiamo parlando di rifiuti pericolosi e, potenzialmente, nocivi per la salute umana – aggiungono arrabbiate le mamme – per risolvere il problema andrebbe valutata l’opportunità di potenziare se esiste in città il sistema di sorveglianza delle telecamere, solo così i colpevoli sarebbero puniti, nel frattempo, occorrerebbe provvedere, alla bisogna e con costanza, a rimuovere i rifiuti presenti“.

Sulle questioni sollevate, che s’inseriscono nel quadro più generale del difficile decollo della raccolta differenziata a Casagiove, al fine di eliminare le disfunzioni evidenziate, le mamme dei bambini della De Filippo insieme ai residenti della zona chiedono alla autorità istituzionali che vengano adottati, in tempi rapidi, dagli uffici preposti, tutti i provvedimenti del caso. Basta con la politica delle feste, Casagiove non può morire per mano degli incivili, bisogna mettere in campo tutte le azioni per tutelare la salute dei cittadini. La città sta morendo, ora ci vuole la concretezza per combattere l’incivilita, solo così Casagiove potrà diventare un posto sicuro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru