news archivio

Qualiano. Va ad acquistare una Smart vista online, la vettura non c'è e viene rapinato

arresto-carabinieri1-720x478
QUALIANO. Un 72enne sardo vede su un noto sito di vendite online una smart che gli interessa.
Contatta il venditore, un giovanissimo. Il prezzo è molto buono. Tanto buono da meritare un viaggio a Napoli dalla Sardegna. Cerca persino –riuscendoci- di limarlo un pochino…
Il venditore lo incontra a Napoli all’aeroporto ma li la vettura non c’è e il giovane gli dice che penserà lui stesso a portarlo fino a qualiano, dove c’è la Smart.
Nel paesino nell’hinterland a nord il malcapitato capisce di essere finito nei guai quando colui che con modi gentili e affabili lo aveva portato fin lì, si infila una stradina isolata dove non c’è alcuna smart.
Si materializzano però 2 individui mal assortiti, un uomo e una donna di età molto differente che, minacciandolo con un cacciavite, lo rapinano dei soldi che si era portato appresso, 3000 euro.
A seguito delle indagini effettuate dopo la denuncia sporta dal 72enne, i carabinieri della stazione di varcaturo questa mattina hanno tratto in arresto i 3 malfattori, raggiunti da una ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. Di napoli nord concordando con le risultanze investigative dell’arma.
Ai domiciliari in custodia cautelare, un 20enne, un 66enne e un 38enne.
I 3 sono ritenuti responsabili a vario titolo della rapina aggravata commessa in concorso a qualiano il 9 febbraio, ai danni del pensionato 72enne.
In particolare, mattia carandente, aveva pubblicato l’annuncio per la vendita della smart a 3.200 euro, aveva indotto il pensionato a venire in aereo fino a napoli, lo aveva accompagnato con l’inganno nella stradina isolata di qualiano…
Nicola carraturo e consiglia oliva, con volto travisato e con la minaccia di un cacciavite, avevano rapinato il malcapitato della somma pattuita per l’acquisto.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.