NewsPagina NazionaleSolidarietà

"Quando penso all'Uganda", un calendario della solidarietà per “I bambini di Antonio”

L’iniziativa solidale di una Onlus pugliese che aiuta i bambini poveri in Uganda

Un calendario della solidarietà per “I bambini di Antonio”, una associazione pugliese che si occupa di donare fondi e realizzare progetti per le popolazioni povere del distretto di Kapeeka in Uganda, in particolar modo ai bambini.

L’Onlus, con sede a Rodi Garganico, in provincia di Foggia, ha preparato un calendario 2020 che emozionerà con gli aneddoti, i ricordi e le sensazioni che i volontari hanno vissuto durante i viaggi di missione in Uganda in questi primi 10 anni di vita dell’associazione.

“I bambini della scuola di Kuffu vi accompagneranno per tutto il prossimo anno facendo sentire anche voi un po’ in Africa – affermano gli associati – Anche il semplice passaparola di questo nostro calendario è un aiuto per raggiungere più cuori possibili ed iniziare concretamente a fare volontariato per I Bambini di Antonio”.

Come prenotatare il calendario della solidarietà

Si possono prenotare le copie del calendario scrivendo una mail a [email protected] (indicando il numero di copie e i dati con l’indirizzo di spedizione comprensivo di cap) oppure scrivendo un messaggio sui canali social dell’associazione.

Per ciascuna copia del calendario è richiesto un contributo minimo di 8 euro.

La prenotazione sarà effettiva al momento del versamento che potrà avvenire:
– con bonifico bancario:
IBAN: IT45 B030 6909 6061 0000 0007 072
Codice BIC/SWIFT: BCITITMM
oppure
– con Paypal: [email protected]
– vaglia postale ordinario intestato a “Associazione I Bambini di Antonio” via Carducci 19, 71012 Rodi Garganico (Fg)

CAUSALE: contributo calendari

“Anche quest’anno ci siamo con i calendari de “I bambini di Antonio” per contribuire ai progetti dell’associazione, per migliorare la vita di tanti bambini. Spesso ci lamentiamo di come va il mondo, ma quante volte facciamo qualcosa per migliorarlo? Siamo piccole gocce, è vero ma tutti insieme possiamo fare tanto”. Lo ha dichiarato la dott.ssa Enza Tabacchino di Pietramelara che già da qualche anno collabora ai progetti dell’associazione.

Enza Tabacchino

“I bambini di Antonio”

L’Associazione è stata costituita il 24 Aprile 2009 con il nome “I bambini di Antonio”. E’ nata dal desiderio dei genitori Piero Gallo e Anna Tamburrano di mantenere viva nel tempo sia la memoria del loro unico figlio Antonio Maria Gallo, scomparso diciottenne a causa di un incidente stradale avvenuto circa sette anni fa, sia la memoria di tutte le giovani vite spezzate precocemente.

Antonio era un brillante giovane uomo che viveva il momento forse più bello della sua vita, appena diplomato e in procinto di partire per l’Università di Bologna, innamorato e felice, pieno di sogni e progetti per il futuro. Poco prima delle 5 della mattina del 22 Luglio del 2005 è volato in cielo senza accorgersene.

Nell’atto costitutivo dell’Associazione è precisata la sua natura “senza discriminazioni di carattere politico, religioso o di razza, nonché senza fini di lucro”, che ha come scopo unicamente la beneficenza (intesa come questione di ‘giustizia sociale’) e il perseguimento di fini di solidarietà sociale.

Il progetto dell’Associazione ruota intorno all’idea FORTE di fornire un’opportunità REALE di sviluppo alle popolazioni povere del distretto di Kapeeka in UGANDA (Africa); con un occhio di riguardo ai BAMBINI che rappresentano il futuro del mondo.

La finalità prima è quella di garantire a tutti i bambini di Kapeeka la possibilità di frequentare la scuola, in modo che abbiano un’educazione scolastica completa; inoltre fornire un aiuto DIRETTO e CONCRETO alle famiglie dei bambini più povere; infine aiutare l’intera comunità a migliorare le proprie condizioni sociali ed economiche.
I genitori di Antonio hanno già fatto costruire interamente a proprie spese una Nursery and Primary School, che porta il nome di Antonio Maria Gallo, nel villaggio di Kuffu, completa di arredamento e funzionante dal settembre 2008; contemporaneamente è stato costruito nello stesso villaggio un pozzo artesiano finanziato con una raccolta fondi tra le popolazioni di Rodi, Vico, Peschici e dintorni; queste ultime hanno inoltre espresso la loro solidarietà mediante il sostegno a distanza dei bambini di Kapeeka, per un numero considerevole che va sempre più aumentando.
L’Associazione tiene i rapporti con la comunità di Kapeeka (distretto di Nakaseke) con viaggi periodici dei suoi componenti, dopo una prima esperienza tramite l’Istituto Missioni della Consolata di Torino e i padri missionari Peter Ssemwezi e Leo Baghenda che dirigono una delle loro missioni in Uganda, si è resa indipendente nella gestione dei fondi e le offerte, opera direttamente e attualmente lavoriamo mano nella mano con l’Associazione di genitori e insegnanti della scuola e i leader locali nonché con l’appoggio della Diocesi di Kasana Luweero, Rev. Paul Ssemogerere.

L’Associazione tiene particolarmente a mantenersi democratica e trasparente per cui chiunque può partecipare alle sue assemblee, presentare progetti e collaborazioni.

Sito internet: https://www.ibambinidiantonio.it/

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.