ArteCoronavirusEventiNews

“Quarantine Puzzle”, sarà svelato oggi il progetto artistico

L’idea delle artiste Morena Rossi e Leila Costanzo ha coinvolto performers di tutto il mondo

L’arte ha avvicinato i popoli durante la quarantena per il Coronavirus facendoci sentire meno soli

NAPOLI/PIETRAVAIRANO – “Quarantine Puzzle“, il progetto artistico che ha unito i popoli del mondo durante la quarantena. Cento “pezzi”, cento persone che hanno collaborato alla realizzazione di un’opera dal profondo significato artistico e umano.

Tutto nasce dall’idea di due giovanissime artiste che durante i due lunghi e complicati mesi del lockdown in Italia hanno pensato di lanciare un progetto che potesse unire le persone, i popoli del mondo, per far sentire tutti meno soli e più uniti.

Cento “tessere” che sono state incastrate alla perfezione per dare un segnale al mondo di speranza e unità. A lanciare il progetto sono state le artiste Morena Rossi di Pietravairano (Caserta) e Leila Costanzo di Napoli.

Ognuna delle centro persone, dei cento performers, ha realizzato un pezzo del puzzle decorandolo a proprio piacimento. Chi ha colorato, chi ha scritto, chi ha disegnato, chi ha realizzato dei mix tra varie forme espressive e così via. Cento pezzi che rappresentano inquietudini, paure, sentimenti, speranze, stati d’animo.

Le giovani artiste Morena Rossi e Leila Costanzo ideatrici del progetto “Quarantine Puzzle

Un collage di umanità ‘vera’, genuina, che di fatto interpreta e rappresenta le sensazioni e le impressioni che tutti noi abbiamo vissuto in quelle settimane difficili. “Possiamo raggiungere la perfezione per mezzo dell’arte e soltanto con l’arte, l’arte, e nient’altro che l’arte, può offrirci un rifugio contro i sordidi pericoli dell’esistenza”, esordiscono così, con una citazione di Oscar Wilde,

le due artiste Morena Rossi e Leila Costanzo, spiegando il progetto da loro ideato. “Si può iniziare a parlare di questo periodo così! Il 2020 continua ad essere un anno particolare, un anno di incertezze, di limiti, di privazioni, ma soprattutto un anno difficile per chi ha lottato tra la vita e la morte, un anno triste che non dimenticheremo facilmente.

Per fortuna – spiegano le due artiste – non c’è stata solo tristezza, ma tanto spirito di collaborazione per dimostrare al mondo che uniti siamo più forti. Il Coronavirus ha avvicinato i popoli e ci ha insegnato il valore delle piccole cose. Proprio per questo durante il lungo periodo di quarantena nasce il progetto QUARANTINE PUZZLE”.

L’opera “Quarantine Puzzle“, cento pezzi che uniscono i popoli del Mondo

Laureate entrambe all’Accademia di Belle Arti di Napoli, le due giovanissime artiste entrano nel dettaglio del progetto e ne spiegano l’origine e le fasi della realizzazione. “Oltre al rapporto lavorativo e professionale, c’è in primis un rapporto di amicizia che ci lega da molti anni,

per questo abbiamo deciso di unire la nostra arte e di diffonderla ovunque. L’arte – spiegano Morena Rossi e Leila Costanzoè ancora più viva, soprattutto adesso, la creatività si sviluppa ancora di più in quarantena. Il progetto consiste nel rendere questo periodo a casa molto più colorato,

così abbiamo pensato di contattare tutte le persone che conosciamo chiedendo loro di realizzare un pezzo di puzzle, dando sfogo alla creatività racchiusa in ognuno, eliminando ogni barriera comunicativa ed ogni distanza che questo periodo ci accomuna.

Hanno aderito all’iniziativa molti artisti, illustratori, attori, grafici, abbiamo chiesto loro di inviarci online il lavoro finito ed in più un video dimostrativo della realizzazione stessa. Le città che hanno aderito – proseguono – provengono soprattutto dalla Campania, ma avendo molti contatti, anche grazie ai social network, si sono aggiunte tante altre persone di tutta Italia

ed anche paesi esteri, come Cina, Svizzera, Francia, Spagna, Portogallo, Regno Unito, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Turchia, Brasile ed Argentina. Il risultato è stato incredibile, ci sono tanti lavori diversi fra loro, ogni partecipante ha rappresentato nell’opera se stesso, i suoi pensieri, le sue passioni.Ogni pezzo di puzzle ha una storia, ognuno è stato realizzato con supporti, materiali e tecniche diverse.

L’artista Morena Rossi all’opera

L’obiettivo di questo lavoro è stata l’unione di questi singoli pezzi per la realizzazione di un grande puzzle di 100 pezzi quindi di 100 persone all’interno”. Il progetto sarà presentato ufficialmente al grande pubblico proprio oggi, lunedì 4 giugno.

Il progetto completo e tutti gli elaborati che hanno contribuito alla formazione del Quarantine Puzzle potranno essere visionati su un video presente su YouTube.

Il video YouTube del progetto “Quarantine Puzzle

Il video è accompagnato dalla musica di Giammaria Robbio in arte Jam Kerouac (Progetto Ibridi) di Pietravairano e Rec, Mix & Master di Davide Cirelli from Murdhouse MH Record Studio di Teano.

“Ringraziamo tutti coloro che hanno aderito al progetto – concludono Morena Rossi e Leila Costanzoperché senza di essi non sarebbe stato possibile realizzare tutto questo.

Ringraziamo inoltre i collaboratori: la Cartolibreria Amodio Astore (Port’alba, Napoli) e lo Studio Rotella (Via Carbonara, Napoli)”.

L’artista Leila Costanzo durante la realizzazione di un disegno

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.