• Mer. Feb 21st, 2024

Quella sedia rimasta vuota per il ritiro del Premio Nobel per la Pace 2023

Ali e Kiana Rahmani, i figli gemelli di 17 anni di Narges Mohammadi hanno ritirato ieri, nel municipio di Oslo il premio Nobel per la Pace 2023. L’attivista iraniana che da sempre si occupa di diritti umani si trova attualmente nel carcere di Evin e non ha potuto ritirare di persona il premio. Narges Mohammadi, dopo aver dato inizio il mese scorso ad uno sciopero della fame non solo per manifestare il suo dissenso nei confronti del regime iraniano, che con una legge di recente approvazione ha inasprito le pene nei confronti delle donne che non indossano l’hijab, ma anche per le cure mediche di cui lei e gli altri detenuti necessitano e che vengono costantemente negate, ecco che ieri 10 dicembre, in occasione della Giornata mondiale dei Diritti Umani, ne ha cominciato un altro, per mostrare la sua vicinanza alle donne della minoranza religiosa Baha’i in Iran, anch’esse detenute nel carcere di Evin.  

È rimasta dunque vuota la poltrona riservata a Narges Mohammadi, ma dietro di essa è stato posizionato il ritratto dell’attivista che si mostra sorridente e senza velo. I due figli che hanno ricevuto la medaglia d’oro e il diploma, hanno letto il discorso di ringraziamento scritto dalla madre.  

Narges Mohammadi, 51 anni, insignita del prestigioso premio “per la sua lotta contro l’oppressione delle donne in Iran”, è la 19esima donna a vincere il premio da 11 milioni di corone svedesi (circa un milione di dollari) e la quinta persona a vincerlo mentre è in stato di detenzione. Il presidente del Comitato norvegese per il Nobel, Berit Reiss-Andersen, ha affermato che l’organismo è “profondamente preoccupato” per la salute dell’attivista iraniana. Arrestata per la prima volta 22 anni fa, Narges Mohammadi ha trascorso gran parte degli ultimi entrando e uscendo dal carcere per la sua campagna per i diritti umani in Iran. L’ultima condanna per la sua battaglia per i diritti umani è arrivata nel novembre 2021. L’attivista non vede i suoi figli da otto anni e alla conferenza stampa di Oslo, la figlia Kiana ha affermato: “…personalmente sono molto pessimista. Forse la rivedrò tra 30 o 40 anni, ma penso che non la rivedrò più“, ha detto in una conferenza stampa tramite un traduttore. Ma non importa perché mia madre vivrà sempre nel mio cuore e con la mia famiglia”.

Il Premio Nobel di Mohammadi è arrivato sulla scia di mesi e mesi di proteste in tutto l’Iran innescate dalla morte nel settembre 2022 di Mahsa Amini, la ventiduenne di origini curde, arrestata per aver presumibilmente violato le rigide regole di abbigliamento iraniane per le donne.

E a proposito di Mahsa Amini, le autorità iraniane hanno bloccato i genitori e il fratello della giovane curda all’aeroporto di Teheran, impedendo loro di recarsi a Strasburgo, in Francia per il ritiro del Premio Sakharov. “Ai familiari è stato vietato di salire sul volo che li avrebbe portati in Francia nonostante avessero il visto“, ha dichiarato Chirinne Ardakani, legale della famiglia. “I loro passaporti sono stati confiscati“.

USCITA A1 CAIANELLO VIA CERASELLE TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL SABATO ORARIO CONTINUATO 08:00 20:30 DOMENICA 08.00 13.00
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Claudia Cozzolino

Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale", area di specializzazione Vicino e Medioriente. Ricercatrice e traduttrice freelance.

error: Content is protected !!