Comunicati Stampa

Rapporto tra inquinamento e malattie, la Ugl Caserta: “Scandalosa inerzia delle istituzioni”

Le dichiarazioni del Segretario territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo

Caserta. Esiste un nesso causale tra la presenza di siti incontrollati di rifiuti, le malformazioni congenite ed alcune gravi patologie oncologiche. E’ quanto è stato sancito da un report redatto dagli esperti dell’Iss e dalla locale procura della Repubblica. Nei comuni di Aversa, Carinaro, Casal di Principe, Casaluce, Casapesenna, Cesa, Frignano, Gricignano, Lusciano, Orta di Atella, Parete, Sant’Arpino, San Cipriano, Succivo, Teverola, Trentola Ducenta, Villa di Briano e Villa Literno la mortalità per tumore della mammella registra un’incidenza maggiore che in altre zone dello stivale così come maggiori sono le malformazioni congenite all’apparato urinario, i ricoveri per asma e le leucemie che hanno impattato in maniera rilevante sulla fascia d’età 0/19. Per questi motivi il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro, che ha illustrato lo studio, è tempo di sviluppare un sistema di sorveglianza epidemiologica integrata tesa ad individuare appropriati interventi di sanità pubblica.

“E’ stato finalmente messo nero su bianco qualcosa che a Caserta conosciamo da tempo” ha dichiarato il Segretario territoriale della Ugl Ferdinando Palumbo. “E’ questa la definitiva conferma che le ingenti morti in quella che è stata definita Terra dei fuochi sono state causate dall’inquinamento dei suoli e delle acque. La nostra organizzazione ha storicamente sostenuto la necessità di procedere con le bonifiche” ha continuato il sindacalista “a più riprese abbiamo richiesto di accendere i riflettori nazionali sulla discarica di Calvi Risorta, che il già ministro Sergio Costa etichettò come la discarica sotterranea più grande d’Europa dopo aver accertato l’estensione su una superficie di 25 ettari, un’area equivalente a 50 campi di calcio, per la quale ancora non sono iniziate neanche le caratterizzazioni dei suoli. La Ugl fu peraltro l’unico sindacato confederale a partecipare alla grande manifestazione di Bellona nell’Aprile 2018 al quale parteciparono migliaia di cittadini della provincia. Riteniamo uno scandalo il fatto che le istituzioni abbiano agito con inerzia”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.