Lun. Giu 1st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Recale. Domani lo “Spettacolo di Benvenuto al nuovo anno”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

L’appuntamento di domani sera in programma a Recale nell’ambito del progetto “La Festa di Sant’Antonio Abate 2020” 

RECALE. Tutto pronto per domani sera. Nell’ambito dell’evento “Dodici giorni a Natale” che rientra nel progetto più ampio “La Festa di Sant’Antonio Abate 2020” e che vede coinvolti i comuni di San Nicola La Strada, Recale e Macerata Campania – domani sera a Recale è in programma lo “Spettacolo di Benvenuto al nuovo anno”.

“Abbiamo voluto organizzare una serata speciale per i nostri concittadini all’insegna dell’allegria e della musica. Aspettiamo tutti domani alle ore 20 nel teatro comunale di Recale, sito in località Camposciello”, fanno sapere il sindaco Raffaele Porfidia e la consigliera delegata alla Cultura Gemma Argenziano. Ospiti d’onore saranno il noto attore e cabarettista Ciro Giustiniani (nella foto in alto) e il gruppo radio Rocket dal programma Made in Sud in onda su Raidue e la tribute band Lucio & dintorni. 

La “Festa di Sant’Antonio Abate edizione 2020” è un progetto realizzato dal Comune di Macerata Campania in partenariato con il Comune di San Nicola la Strada e il Comune di Recale, intervento co-finanziato da Regione Campania / Assessorato  allo  Sviluppo  e  Promozione  del  Turismo – Agenzia Regionale “CAMPANIA TURISMO” nell’ambito del  POC Campania 2014-2020 “Rigenerazione urbana, politiche per  il turismo e la  cultura.  Programma regionale  di  eventi  e  iniziative  promozionali”.

La festa di Sant’Antuono

La festa più importante e amata dai maceratesi è quella dedicata a Sant’Antonio Abate, meglio noto come Sant’Antuono, che ricorre ogni anno il 17 gennaio, coinvolgendo l’intero comune. Il 17 gennaio e nei giorni che precedono questa data si organizza la caratteristica sfilata delle Battuglie di Pastellessa, ovvero dei Carri di Sant’Antuono cioè carri allegorici a forma di barche le cui origini si perdono nel tempo; su questi carri i componenti, detti bottari di Macerata Campania, percuotono armonicamente botti, tini e falci, che utilizzati come dei veri e propri strumenti musicali da percussione producono la caratteristica sonorità meceratese, denominata appunto Pastellessa (o Pastellesse).

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close