News

Regole utili sulla scelta e sull’uso delle mascherine

Da tempo ormai abbiamo familiarizzato con le mascherine, dispositivi di protezione individuale obbligatori, diventate ormai parte integrante del nostro abbigliamento.

Tra le principali raccomandazioni fornite dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ci sono: distanziamento sociale di almeno un metro, sanificazione costante delle mani con gel disinfettante ed appunto l’uso di questi prodotti.

Ne esistono diverse tipologie, ognuna delle quali con caratteristiche specifiche in base alla destinazione d’uso. Fondamentalmente se ne possono distinguere tre: chirurgiche, ad alta protezione (FFP) e non sanitarie.

Le mascherine chirurgiche, come si può intuire dal nome, vengono utilizzate in campo operatorio dai medici. Sono realizzate in tessuto non tessuto, ma non garantiscono una grande protezione a chi le indossa.

Le mascherine ad alta protezione, definite FFP (Filtering Facepie particles), sono usate da infermieri e medici a stretto contatto con soggetti malati di Covid-19.

Si suddividono in 3 classi di protezione di livello crescente: FFP1, FFP2 e FFP3. Le migliori sono le FFP3, in grado di filtrare il 99% delle particelle sospese in aria.

Infine ci sono le mascherine non sanitarie, che non vengono considerate dispositivi medici ed offrono un livello medio di protezione.

Le aziende, i negozi e le attività devono dotarsi di dispositivi di protezione adeguati, per garantire la massima sicurezza ai dipendenti ed ai clienti.

Per fare un ampio rifornimento di mascherine protettive è possibile rivolgersi a RAJA, azienda operante nel settore del packaging, che ha ampliato la sua produzione nel periodo di pandemia. Sul sito di RAJA sono disponibili varie tipologie di modelli, adatti sia per privati che per attività commerciali, tra cui: mascherine igieniche, chirurgiche, FFP1, FFP2, FFP3, in poliammide ed in polipropilene.

I prezzi sono piuttosto competitivi, quindi le aziende possono ottenere un importante risparmio, anche a fronte di ordinativi molto voluminosi. Per sfruttare al meglio le potenzialità di questi accessori, è opportuno seguire alcune indicazioni utili dell’OMS.

Prima di indossarla bisogna assicurarsi di avere le mani pulite, per evitare di contaminarla e ridurne quindi la capacità filtrante. Deve aderire perfettamente al volto, coprendo completamente il naso e la bocca.

I modelli monouso non possono essere riutilizzati, ed in genere vanno cambiati ogni 3-4 ore, o quando risultano particolarmente inumiditi.

Non bisogna toccarla con le mani, altrimenti la parte esterna potrebbe essere infettata. Per sistemarla meglio sul viso è opportuno utilizzare gli elastici o i nastri.

Infine non bisogna toccare la parte esterna al termine dell’utilizzo, poiché potrebbe essere contaminata. Se riutilizzabile va lavata accuratamente, se invece è monouso va gettata in un cestino chiuso.

Al termine di ogni operazione è necessario lavarsi adeguatamente le mani con sapone o gel sanificante.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.