• Lun. Ott 18th, 2021

Riardo. Appalti e corruzione: scarcerato il sindaco D’Ovidio

DiThomas Scalera

Apr 1, 2017

RIARDO. Il sindaco di Riardo Nicola D’Ovidio è stato scarcerato. Torna nella sua casa di Telese, in provincia di Benevento. Il Tribunale del Riesame, infatti, ha concesso gli arresti domiciliari per l’architetto riardese. D’Ovidio fu arrestato nell’ambito dell’operazione della Guardia di Finanza denominata “The Queen”, che il 15 marzo scorso ha riguardato il coinvolgimento di 69 persone in merito ad appalti e corruzione. Nicola D’Ovidio, sospeso nel frattempo dal Prefetto di Caserta Arturo De Felice, non rispose alle domande davanti al gip, restando in silenzio. L’ex primo cittadino, che si è dimesso dalla carica di sindaco, ha atteso il ricorso al Tribunale del Riesame. Tra le 18 gare d’appalto oggetto di indagine da parte della Procura di Napoli nell’inchiesta condotta dal Dott. Giuseppe Borrelli della Procura di Napoli, figurano alcuni appalti nel Comune di Riardo. Nello specifico si tratta dei lavori di consolidamento e messa in sicurezza della facciata Nord-Ovest e i locali interni del Castello Medioevale, il progetto “la terra delle acque” e i lavori di ristrutturazione dell’impianto sportivo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru