• Sab. Gen 22nd, 2022

Riardo/Napoli. Il viaggio di alcuni giovani per l’Aido

‘La vita è un viaggio troppo corto. Se non lo si allunga. Con la superstrada per arrivare da Martea a Scanzano Jonico ci vuole un’ora e mezza, invece a piedi, percorrendo strade alternative, abbiamo calcolato di metterci circa dieci giorni. La prima considerazione è che abbiamo tempo da perdere, o meglio, da regalarci. Dunque il motivo di questo viaggio è farci un regalo, il senso, è vedere se siamo in grado di meritarcelo..” Così come nell iconico film di Papaleo, sei ragazzi campani, tre Napoletani Claudio, Tano e Greta, e tre riardesi Luigi, Angelo e Andrea, partiranno da Maratea sabato 7 in vista di Scanzano Jonico.

Però, diversamente dal film, non faranno solo un regalo a se stessi, ma cammineranno soprattuto per sostenere una raccolta fondi a favore dell’ A.I.D.O., l’Associazione Italiana Donatori di Organi, Tessuti e Cellule. La data di partenza è iconica, in quanto, come si legge dalle pagine dei suoi social, Claudio, promotore di questa camminata solidale e guida ambientale escursionistica dell’associazione ”Metadvntures”, esattamente tre anni fà, il 7 agosto, subiva un trapianto di rene. Il suo obbittivo è quindi raccogliere fondi per poter aiutare chi in futuro avrà bisogno delle stesse cure che in passato gli hanno salvato la vita. L’appello dei ragazzi alle persone che vorrano seguire la loro avventura attraverso i canali social dell’ associazione ”Metadventures”, è quello di contribuire con una piccola donazione all’A.I.D.O., o dalla raccolta fondi avviata dalla suddetta pagina, o andando su 5×1000.aido.it. Allungare il viaggio della vita è quindi possibile, c’è chi per farlo ha tempo da perdere, e c’è chi con un click può farsi questo regalo, e stavolta, insieme, saremo in grado di meritarcelo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale