• Gio. Set 23rd, 2021

Ripresa sociale, nasce l’associazione “L’Italia s’è desta”

Nasce l’associazione culturale “L’Italia s’è desta”

ROMA. Il 2 giugno 2021 nascerà ufficialmente l’associazione culturale “L’Italia s’è desta”. 

La realtà fondata “su valori come libertà, democrazia, giustizia sociale, diritti universali dell’uomo, solidarietà, unità del popolo contro la discriminazione di razza, sesso e religione” (citando lo statuto) conoscerà la luce in occasione del 75° anniversario della festa della Repubblica Italiana.

A comporre il direttivo: il Presidente Girolamo Foti (sindacalista); il vice presidente, Cav. Sandro Frattalemi (sindacalista); Consigliere Francesco Damasco (commerciante). Tale organismo ha nominato presidente onorario il Cav. Nicola Passarelli, vittima del dovere. 

“I nostri valori si ispirano alla Costituzione Italiana –si legge nella nota ufficiale associativa -. Proprio quella carta dei diritti scritta con il sangue di tantissimi italiani che hanno sacrificato la propria vita per donarci la libertà. Il senso profondo della nostra associazione è riaffermare le intelligenze e le maestranze che hanno fatto grande il nostro paese nel mondo. L’Italia s’è desta è un’associazione culturale animata da un forte spirito di ripresa sociale. Un progetto fatto di donne ed uomini; lo spazio ideale per chi desidera essere parte attiva della rinascita del bel paese”. 

Per tutti coloro che desiderano iscriversi oppure essere parte attiva dell’associazione è possibile aderirvi tramite il sito www.litaliasedesta.it“L’Italia s’è desta” dedica il proprio sodalizio a due grandi eroi della Repubblica Italiana: i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Per promuovere la nascita dell’associazione, è stato realizzato lo spot celebrativo, visibile su YouTube al seguente link https://youtu.be/wsA8L170tMc.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa