• Gio. Ott 28th, 2021

Rocca d’Evandro. Successo per il tavolo sul lavoro organizzato da Rinnovamento Civico

ROCCA D’EVANDRO. Grande successo per il Seminario sull’occupazione organizzato da Rinnovamento Civico per Rocca d’Evandro, che ha riunito al tavolo dei relatori rappresentanti delle istituzioni regionali, dell’università e del mondo del lavoro.

Più che un convegno è stata un dialogo a più voci tra gli esperti dei vari settori di provenienza, che stimolandosi a vicenda hanno fornito alla platea una ricetta abbastanza chiara per il reperimento di posti di lavoro e di indicazioni circa lo sviluppo di attività autoimprenditoriali con il sostegno di una regione tanto attenta al tema quale è la Campania.

Ogni relatore ha dato il via al proprio intervento ringraziando e complimentandosi con gli organizzatori – Daniele e Ivan Marandola- per la bontà dell’iniziativa.

Ad aprire il dibattito è stato il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Cassino Giovanni Betta, il quale ha più volte sottolineato come orientare in modo efficace i giovanissimi diplomati alla carriera universitaria sia un punto di partenza fondamentale e imprescindibile per il reperimento di un’adeguata occupazione. Lo ha seguito a ruota il Presidente di Confimprese Italia Guido D’Amico che ritiene fondamentale per le piccole e medie imprese -costituenti i due terzi dell’ossatura aziendale italiana- poter accedere ad un bacino di operatori formati per uno specifico impiego, ha inoltre specificato che i giovani laureati e non puntino sempre più sull’autoimprenditorialità per sopperire alla fine del “posto fisso”.

Subito dopo il Professor Alessandro Silvestri -presidente dell’associazione dei laureati UNICAS- ha dato un quadro più generico della situazione nel mondo del lavoro da qui a cinque anni, sottolineando come il conseguimento delle cosiddette “soft skills” sia sempre più fondamentale in un periodo di rapide evoluzioni. Per i centri dell’impiego è intervenuta la Dott.ssa Tari, la quale ha invitato la platea a rivolgersi sempre più ai centri di zona e le istituzioni a creare una vera e propria rete che si avvalga della mappa dei bisogni custodita dai suoi uffici, mezzo indispensabile per comprendere la geografia occupazionale locale.

Ivan Marandola -presente nella doppia veste di amministratore e imprenditore- ha tracciato una “road map” di interventi concreti per favorire l’occupazione a livello locale, individuando nell’agricoltura, nello sport, nel turismo e nel settore industriale i punti fondamentali da incentivare.

Le conclusioni sono state lasciate all’energica Assessore Regionale al Lavoro Sonia Palmeri, che non ha mancato di sottolineare tutti gli sforzi profusi dall’amministrazione regionale sul tema: dai milioni di euro investiti, all’apertura di prossimi bandi, all’accorpamento nell’organigramma regionale dei centri per l’impiego fino ad arrivare all’apertura di oltre 20 misure per favorire l’assunzione da parte delle aziende, di determinate categorie a rischio e non, senza porre limiti di età. Perché -ha sottolineato- la mancanza di lavoro non è un problema solo dei giovani, si veda la questione degli over 40 e over 50, destinatari di apposite borse di lavoro e di una ri-formazione che al momento sta dando ottimi risultati a livello di reinserimento lavorativo.

Nonostante la durata prolungata dell’iniziativa, l’evento si è tenuto dinanzi a una sala piena, attenta e silenziosa che ha saputo cogliere sicuramente i vari aspetti proposti dal tavolo e che è stata ringraziata per tale motivo alla fine del dibattito dal moderatore Daniele Marandola, giovane promotore dell’iniziativa e amministratore di Rocca d’Evandro.

“Ci inorgoglisce” -hanno commentato gli organizzatori- “aver potuto portare a Rocca d’Evandro un tema tanto partecipato e sentito; la soddisfazione più grande sono state le richieste di approfondimento da parte dei partecipanti: uomini e donne comuni, genitori con figli disoccupati o padri senza un’occupazione che sono tornati ad attivarsi per cambiare il proprio futuro”.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru