Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina. Cittadinanza onoraria per Don Mimì Monda, storico parroco della comunità

2 min read

 

Sarà presto conferita la cittadinanza onoraria da parte del Comune di Roccamonfina al parroco Don Domenico

Monda, per tutti Don Mimì, storico parroco della comunità vulcanica. La decisione è stata presa

dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Montefusco. Con un’apposita delibera della Giunta comunale è stato dispoto di conferire la massima onorificenza cittadina all’uomo che per decenni ha rappresentato non solo una guida spirituale ma anche un esempio concreto da seguire per diverse generazioni di roccani. “Udita la proposta di conferimento della cittadinanza onoraria al Parroco emerito di SantaMaria Maggiore in Roccamonfina Don. Domenico Monda, nominato Parroco di Santa Maria Maggiore in Roccamonfina il 01 luglio 1978 e ove ha prestato servizio a favore della intera Comunità fino all’8 maggio 2011 – si legge nella delibera di Giunta – Preso atto inoltre che Nella su carriera si è distinto per una conduzione affidabile della parrocchia né è stato lontano dai problemi quotidiani dei suoi parrocchiani  a cui si è dedicato sempre con devozione e amorevolezza; Evidenziato che la sua presenza è stata particolarmente prestigiosa per Roccamonfina ove tra l’altro ha tenuto l’insegnamento della Religione cattolica presso la Scuola Media fino al 1990; Evidenziato, altresì, che al suo ruolo istituzionale ha saputo affiancare una sensibilità per le tematiche sociali e quindi di sostegno dell’intera comunità; Ritenuto di dover conferire tale riconoscimento ad un personaggio che ha promosso i valori della cultura cristiana  e che si è distinto nel sociale (…) DELIBERA di conferire al Parroco emerito di Santa Maria Maggiore in Roccamonfina Don Domenico Monda la Cittadinanza Onoraria del Comune di Roccamonfina per la promozione dei valori cristiani e per il suo impegno nel sociale; di consegnare la pergamena attestante la cittadinanza onoraria nel corso di una cerimonia ufficiale da organizzarsi”. Queste dunque le motivazioni che hanno indotto l’amministrazione a concedere la cittadinanza onoraria a Don Mimì, onorificenza che sarà consegnata nel corso di una cerimonia ufficiale la cui data è ancora da stabilire. Un uomo oltre che sacerdote, umile e buono ma anche severo quando necessario, che ha saputo conquistare i cuori e le menti dei suoi fedeli. La comunità roccana dunque è già in trepida attesa per dare il giusto omaggio al suo amato “Don Mimì”. 

 

LEGGI ANCHE:

Roccamonfina. Calata di Sant’Antonio, stasera si concludono i festeggiamenti in città

Roccamonfina – Cimitero nuovo, acquistano le edicole ma i contratti non ci sono. L’amministrazione sentita dall’ANAC nomina un collaudatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open