• Lun. Ott 25th, 2021

Roccamonfina. Comune di nuovo in "pre-dissesto". Mercoledì 19 consiglio 'fiume', tornano i parcheggi a pagamento

DiThomas Scalera

Apr 11, 2017

E sono tre. O quasi. Un record non certo lusinghiero. Brutte notizie per i contribuenti roccani che a breve sulle loro buste paga e nelle bollette delle imposte locali dovranno ancora pagare maggiorazioni a causa delle pessime condizioni delle casse comunali. Dopo i dissesti finanziari del 2004 e del 2011, l’Ente Comune entrerà nuovamente in una fase di “pre-dissesto”. Infatti al punto n. 65 dell’ordine del giorno del consiglio comunale che si svolgerà mercoledì 19 aprile alle ore 13:30 si legge infatti che l’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Carlo Montefusco farà “Ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale” prevista dall’art. 243/bis del Decreto Legislativo 267/2000. “Si tratta di un procedura di pre-dissesto – dichiara il sindaco Carlo Montefuscoche ci consentirà di accedere ad un mutuo ministeriale per poter ripianare i debiti fuori bilancio che sono stati sin qui rilevati e che abbiamo ereditato dalla gestione delle precedenti amministrazioni. E non sono pochi”. Infatti dei 70 punti posti all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale (Più che un consiglio comunale sarà una ‘Maratona’ stile Direttore Mentana), la maggioranza riguardano il riconoscimento della legittimità di debiti fuori bilancio in favore di una serie di imprese e professionisti locali tutti creditori, per diversi motivi, dell’Ente Comune. “Purtroppo sono debiti che saranno costretti a pagare i cittadini roccani – afferma il primo cittadino –. Non c’è altra soluzione per far respirare l’Ente che non ha di fatto risorse proprie per poter fronteggiare tali debiti considerando anche le diminuzioni dei trasferimenti da parte dello Stato”. La conseguenza diretta di tale decisione sarà l’impossibilità di ridurre in modo significativo le imposte locali. Sempre nel consiglio del prossimo 19 aprile infatti, oltre all’approvazione dei verbali delle precedenti sedute si procederà alla discussione circa l’approvazione del Piano Finanziario TARI (la tassa sui rifiuti) per l’anno 2017, l’approvazione della tariffa della IUC (Imposta Unica Comunale), con determinazione della componente TARI, alla determinazione delle aliquote per l’Imposta Municipale propria con annesse detrazioni per il 2017, l’approvazione delle aliquote TASI e dell’addizionale comunale IRPEF. Tutte le tariffe resteranno invariate. “Speravamo di poter ridurre le imposte, così come espressamente richiesto nei mesi scorsi da molti esponenti della maggioranza, venendo incontro alle esigenze delle famiglie roccane. Le condizioni delle casse comunali di fatto non lo consentono – dichiara Montefusco. La nostra amministrazione, come sta facendo sin dal primo giorno del suo insediamento, si concentrerà sui tagli della spesa e sul monitoraggio della stessa per evitare sprechi e sperare che nell’arco di tre anni, ovvero alla chiusura della condizione di pre-dissesto, il bilancio possa consentirci di  ridurre le tasse”.

Carlo Montefusco sindaco di Roccamonfina

Dopo il capitolo “imposte locali” l’assise procederà a discutere gli ulteriori punti all’odg: – Approvazione del Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari; – oneri di urbanizzazione anno 2017; – Approvazione del Piano delle Opere Pubbliche 2017/2019; – Approvazione della nota di aggiornamento al DUP, Documento Unico di Programmazione; – Approvazione del Bilancio di Previsione 2017; -Approvazione del  nuovo schema di convenzione per il conferimento delle funzioni di Stazione Unica Appaltante Centrale Unica di Committenza nonché di disciplinare degli aspetti economici; -Realizzazione di una struttura produttiva da destinare a Opificio per la trasformazione e lavorazione dei prodotti agricoli in Roccamonfina alla via Sessa -Mignano. – Dichiarazione di opera di pubblico interesse; – Acquisizione al patrimonio comunale di relitto di fondo rustico a titolo risarcitorio e gratuito – Ditta Petteruti Antonio Mario; – Acquisizione al Patrimonio comunale di due tratti di strade provinciali. Infine maggioranza ed opposizione si confronteranno sulla reintroduzione dei parcheggi a pagamento. L’esecutivo infatti ha deciso di abbandonare il disco orario e reintrodurre la sosta a pagamento in piazza Nicola Amore. “L’esperimento del disco orario è fallito – afferma il sindaco Montefusco. I soli due vigili che abbiamo in organico non ci consentono di poter applicare tale metodo di regolamentazione della sosta nel centro cittadino. Affideremo il servizio ad una ditta dopo regolare bando pubblico e saranno installati dei parcometri con l’impiego di idonei ausiliari della sosta”.

 
 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru