NewsPoliticaRoccamonfina

Roccamonfina. Comunità Montana Santa Croce, Fuoco traballa

I sindaci pronti a sfiduciare il Presidente per un cambio di passo

Troppo immobilismo secondo i sindaci che criticano l’operato di Mariano Fuoco

ROCCAMONFINA – Comunità Montana, a rischio la Presidenza di Fuoco. Già da alcune settimane sono giunte diverse critiche, in particolare a mezzo stampa, all’indirizzo dell’attuale Presidente della Comunità Montana “Monte Santa Croce”

e sindaco di San Pietro Infine Mariano Fuoco. La gran parte dei sindaci dei comuni membri dell’Ente critica infatti l’operato sin qui svolto dall’Ente. Numerose le criticità rilevate dagli amministratori locali, dall’emergenza covid-19 che sembra aver visto ai margini l’Ente sovracomunale,

alla programmazione su temi quali forestazione, ambiente, turismo, iniziative culturali e tanto altro. Un ampio fronte dei sindaci, politicamente trasversale, composto in particolare da Luciano Fatigati, sindaco di Tora e Piccilli, David Simone, sindaco di Conca della Campania, Emilia Delli Colli, sindaco di Rocca d’Evandro, e Carlo Montefusco, sindaco di Roccamonfina,

chiedono un immediato “cambio di passo” nella gestione dell’Ente montano. La Comunità montana “Monte Santa Croce”, che raggruppa i comuni di Roccamonfina, Conca della Campania, Mignano Montelungo, Tora e Piccilli, Rocca d’Evandro, Presenzano, Galluccio e San Pietro Infine, già prima della gestione Fuoco non brillava certo in senso positivo quanto ad incisione delle politiche per il territorio e le popolazioni che vi abitano.

Da tempo si chiede che l’Ente (insieme al Parco regionale di Roccamonfina) siano più attivi nell’avviare progetti concreti per lo sviluppo dell’area. Il Presidente della “Santa Croce” Mariano Fuoco,

sottolineando che ricopre tale incarico da appena un anno, si difende dalle critiche di questi giorni evidenziando come l’Ente non disponga delle necessarie risorse per poter essere incisivo e dare luogo a progetti ed azioni concrete, sia nella gestione ordinaria che in ambiti straordinari (come l’emergenza Coronavirus).

I sindaci contrari alla sua gestione sembrano però decisi a dare luogo ad un vero e proprio ribaltone in seno all’Ente poiché oltre ad un cambio di passo nell’azione politica chiedono anche un coinvolgimento maggiore dei consiglieri nella gestione e nella programmazione dell’Ente. Il fronte anti Fuoco dunque è pronto a chiedere un cambio alla guida della Santa Croce.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.