Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina. E’ sempre più emergenza criminalità, truffate due anziane

3 min read

Non si placa l’emergenza criminalità nel comune vulcanico di Roccamonfina. Ieri l’ultimo grave episodio accaduto a due anziane del posto che sono state abilmente truffate da due malfattori.

Ormai da mesi la popolazione vive nel panico a causa di furti, scippi e truffe compiute da bande di malviventi che sembrano essere diventate padrone del territorio vulcanico.

Ieri due anziane signore residenti in via XXIII Settembre sono state truffate da due individui che si sono spacciati per avvocati conoscenti della nipote. Le due anziane hanno ricevuto una telefonata da un sedicente avvocato il quale ha comunicato un falso incidente accorso alla nipote delle due signore. I malfattori avevano dunque informazioni precise sulla famiglia da colpire. Spaventate per l’accaduto e ignare di quanto stava per accaderle, subito si sono prodigate per soddisfare la richiesta del falso avvocato. “Sua nipote ha subito un grave incidente ed è ricoverata all’Ospedale di Sessa Aurunca. E’ necessario pagare la somma di 6mila euro per evitare conseguenze penali”. Poco dopo a casa delle sventurate si è presentato un complice al quale senza battere ciglio le due anziane hanno consegnato i 6mila euro. Dopo qualche ora si è presentata a casa delle due signore la nipote in perfetta salute. Alla vista della nipote avendo capito di essere state truffate le due anziane sono state colte da malore. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno prestato soccorso alle malcapitate che dopo un pò si sono riprese. Immediata la denuncia dell’accaduto alla locale caserma dei Carabinieri.

Gli uomini dell’Arma stanno fronteggiando una grave emergenza criminalità nel comune vulcanico insieme alle altre forze dell’ordine. Da mesi i furti nelle abitazioni, gli scippi al mercato settimanale, ed episodi di truffe, in particolar modo agli anziani, hanno indotto le forze dell’ordine ad intensificare i controlli nel territorio comunale. La scorsa settimana c’è stato un vertice in Prefettura a Caserta nel corso del quale l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Montefusco ha chiesto appunto il potenziamento dell’azione di monitoraggio nell’area comunale. Sempre nei giorni scorsi si sono verificati diversi blitz da parte della Polizia di Stato che ha fermato e identificato decine e decine di persone del posto. Nonostante l’elevata attenzione da parte delle Istituzioni l’emergenza però continua, tanto che da tempo gli stessi cittadini residenti si sono organizzati in ronde civiche per cercare di fungere da deterrente nei confronti dei malintenzionati. In merito agli episodi di truffe agli anziani, le forze dell’ordine invitano la cittadinanza a non fidarsi degli sconosciuti e a segnalare prontamente ogni movimento o atteggiamento sospetto.

LEGGI ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open