• Gio. Ott 21st, 2021

Roccamonfina. Furto al "Jolly", torna l'allarme in città

Nei mesi scorsi la cittadina dell’Alto casertano è stata presa di mira dai ladri

Le autorità locali avevano chiesto interventi al Ministero dell’Interno

ROCCAMONFINA – Torna nuovamente l’incubo furti nel comune vulcanico. Dopo un periodo di relativa tregua, gli abitanti del luogo rivivono le preoccupazioni dei mesi scorsi.

La cittadina dell’Alto casertano infatti era stata presa di mira dai ladri con furti che si ripetevano praticamente ogni notte. Case e negozi ripuliti con gli abitanti costretti a stare in casa per evitare il peggio.

Anche stavolta i malviventi sono entrati in azione di notte. Ad essere svaligiato infatti è stato il bar “Jolly” che si trova in via Napoli, in pieno centro cittadino.

Da una prima ricostruzione degli inquirenti sembra che i ladri abbiano portato via gratta e vinci, sigarette, gli incassi delle slot machine e quello giornaliero. Ai gestori non è rimasto che fare l’amara scoperta appena accorsi sul posto e denunciare il tutto alle Forze dell’Ordine che adesso stanno indagando sull’accaduto.

Non è ancora chiara la dinamica del furto. I ladri sono riusciti ad accedere ai locali dell’attività in piena notte dando luogo alla razzia. Il timore della popolazione locale è che adesso i malviventi ripetano l’escalation che si è verificata nei mesi scorsi.

Carabinieri in azione

L’amministrazione comunale di Roccamonfina guidata dal sindaco Carlo Montefusco fu costretta a sollecitare il Ministero dell’Interno e la Prefettura di Caserta perché fossero incrementati i controlli nel territorio al fine di prevenire il fenomeno. Gli stessi cittadini roccani si organizzarono in ronde civiche pur di scoraggiare i ladri nel loro malefico intento.

Il rischio era quello di trasformare la tranquilla cittadina montana in un vero e proprio far west. Ma gli sforzi compiuti sin qui sembrano non bastare. Le istituzioni locali sono dunque invitate dai cittadini, che si sentono abbandonati al loro destino, a prendere urgentemente ulteriori

provvedimenti auspicando che le Forze dell’Ordine diano luogo ad un pattugliamento efficace dell’area e ad azioni di indagine che assicurino alla Giustizia i responsabili. Diversamente si incoraggerebbe nell’opinione pubblica l’istinto di farsi “giustizia da sè”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Vincenzo Mario

Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,