Mar. Set 17th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina. Gran finale per la Sagra, domenica si entra nel Guinness dei primati col ‘Vrolaro’ più grande del mondo

4 min read

Si concluderà sabato e domenica prossima la 42^ edizione della Sagra 

della castagna e del fungo porcino di Roccamonfina.

Un mese intenso, ricco di sorprese ed emozioni, di record straordinari sta per concludersi. E terminerà con una sorpresa davvero eccezionale. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Montefusco, insieme alla Pro-Loco retta dal Presidente Bartolomeo Petrillo, che ha organizzato la kermesse, presenterà ufficialmente il “Vrolaro” più grande del Mondo che entrerà ufficialmente nel Guinness dei Primati. L’idea di realizzare il “vrolaro” più grande del mondo, ovvero la padella forata tradizionalmente utilizzata per cuocere le caldarroste, nasce dalla volontà di portare mediaticamente alla ribalta il comune vulcanico anche a livello internazionale. E quale migliore occasione se non una delle principali manifestazioni della Regione Campania come la Sagra della castagna? Da qui l’iniziativa che vedrà l’installazione del manufatto realizzato dagli artigiani locali (vedere la foto in basso)

In anteprima il Vrolaro più grande del Mondo

presso l’Area Mercato nella giornata di domenica 28 ottobre. Lì potrà essere ammirato dalle migliaia di visitatori che in massa arriveranno ancora una volta nella cittadina dell’Alto casertano, e dai giudici del Guinnes dei Primati che certificheranno il superamento del record attualmente detenuto dal Portogallo. Una “sfida” che ha coinvolto una intera comunità che finalmente sembra aver ritrovato l’entusiasmo dei tempi d’oro. Nel “vrolaro” da record saranno cotte ben 1100 chili di caldarroste che saranno distribuite gratuitamente ai presenti. Sabato mattina, 27 ottobre, si terrà una conferenza di presentazione del progetto del vrolaro da Guinness nel corso della quale sarà illustrata l’iniziativa nei minimi dettagli. Intanto il weekend degli appuntamenti ufficiali prenderà il via già a partire da venerdì 26 con la riunione del “Tavolo regionale” sulla crisi della castanicoltura nell’areale del vulcano di Roccamonfina. A tenere banco saranno i recenti sviluppi sulla materia grazie anche all’interrogazione parlamentare presentata lo scorso 17 ottobre dalla parlamentare del Movimento Cinquestelle On. Margherita Del Sesto la quale presenzierà venerdì all’incontro presso il Municipio roccano e domenica 28 sarà in visita alla Sagra. “Ognuno dovrà fare la propria parte con serietà: spero che l’impegno sia concreto e non solo mediatico, perché ci sono centinaia di famiglie attanagliate da seri problemi economici – ha reso noto l’On. Del Sesto attraverso un post sulla sua pagina personale di Facebook -. E per dare un segno forte del mio personale interesse e della vicinanza delle Istituzioni al problema della castanicoltura, segnalo che nel pomeriggio di domenica prossima, 28 ottobre, accompagnerò il Presidente della XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati ed altri componenti della stessa in visita alla “Sagra della Castagna” di Roccamonfina (CE), con l’obiettivo di far conoscere il territorio e fare il punto sulla gravosa condizione in cui versa il comparto, alla vigilia del varo del nuovo Piano Castanicolo Nazionale, fondamentale per il suo rilancio”. Sulla problematica nei mesi scorsi sono intervenuti anche il Presidente commissione Ambiente regionale On. Oliviero e l’Ass. regionale all’agricoltura Martino, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed il Presidente della Provincia di Caserta l’On. Giorgio Magliocca, quest’ultimi entrambi in visita alla Sagra di Roccamonfina negli scorsi weekend. Il Comune di Roccamonfina sarà dunque cabina di regia in merito all’intera strategia regionale e nazionale per il rilancio della castanicoltura. Tra i primi interventi la richiesta dello stato di calamità e gli indennizzi ai castanicoltori locali fortemente penalizzati dall’emergenza cinipide e dalle avverse condizioni climatiche. Sabato 27 inoltre si terrà un incontro istituzionale con i vertici dell’Asl e l’Istituto Zooprofilattico, enti che hanno preso come esempio la Sagra del comune vulcanico, evento considerato ben organizzato anche da un punto di vista sanitario e della sicurezza. I visitatori (in città si attende l’ennesima “invasione” destinata a polverizzare tutti i sorprendenti dati relativi all’enorme affluenza registrata negli scorsi weekend, con strutture ricettive e locali completamente sold out) potranno degustare i prodotti a base di castagne e prodotti tipici presso i caratteristici stand in legno installati in piazza Nicola Amore, stand che apriranno i battenti dalle ore 10:30 e resteranno aperti fino a tarda serata, nonché visitare mostre, effettuare escursioni e visite guidate e tanto altro ancora. Per quanto riguarda gli spettacoli di intrattenimento, sabato 27 alle ore 20:00 ci sarà lo spettacolo musicale di Enrico Capuano “e la Tammurriata Rock”. Gran finale domenica 28. Oltre alla presentazione del “Vrolaro da Record” che sarà trasmessa in diretta Tv e seguita da numerosi network d’informazione locali e nazionali, la kermesse terminerà con lo spettacolo del noto comico romano Maurizio Mattioli, preceduto dallo spettacolo musicale “Figli delle stelle”. Per ulteriori informazioni in merito all’evento della Sagra della castagna di Roccamonfina è possibile visitare e contattare l’omonima pagina Facebook ufficiale dell’associazione Pro-Loco di Roccamonfina https://www.facebook.com/prolocodiroccamonfina/. Insomma un appuntamento assolutamente imperdibile e da…record.

Il comico Maurizio Mattioli

Domenica 28 ottobre 2018 sagra della castagna e del fungo porcino con Maurizio mattioli

Gepostet von Bar Aurora da Cocò am Donnerstag, 11. Oktober 2018
Maurizio Mattioli annuncia il suo spettacolo a Roccamonfina
Il programma ufficiale della 42^ edizione della manifestazione

Un successo che supera i sogni… oltre ogni aspettativa… #SagradeiRecord

Gepostet von Sindaco Carlo Montefusco am Sonntag, 14. Oktober 2018
Il sindaco Carlo Montefusco parla in diretta Facebook della Sagra

LEGGI ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open